cavalcare la tigre

cavalcare la tigre

La settimana scorsa abbiamo parlato della terapia narrativa come un modo di viaggiare nel tempo ma, forse sarebbe più accurato ancora parlare di questi esercizi come di viaggi nella nostra immaginazione.

i nostri maestri

i nostri maestri

Ieri, durante la cena, mi sono riferita a una persona come ad uno dei miei “maestri” e mia figlia mi ha detto qualcosa tipo “non credo che tu possa imparare molto da certe persone, non vorrei che diventassi come loro”. Il commento mi ha fatto sorridere e mi ha ispirato questo post su cosa intendo con la parola maestro.

10 sigarette

10 sigarette

Dicono che c’era una volta un professore di medicina, molto amato dai suoi allievi per la sua umanità, che insegnò loro l’importanza dell’ascolta in un modo che rimase per sempre impresso nelle loro giovani menti e nei loro cuori.

il ritorno della bestia

il ritorno della bestia

Ieri sera, all’incontro di facciamo pace, abbiamo parlato di schiavitù moderne, delle cose o persone che ci fanno comportare in modi diversi da quelli che vorremmo, ma abbiamo anche visto e iniziato a sperimentare uno strumento per riprendere i controlli della nostra vita, una versione della ruota della vita che abbiamo chiamato la ruota della bestia perchè racchiudeva il numero 666…

i paraocchi

i paraocchi

Ci sono molte persone che, quando vedono questi cavalli con i paraocchi, dicono “poverini, non possono scegliere dove andare e non possono vedere le meraviglie del paesaggio”. Ci sono altri che dicono “se non avessero i paraocchi impazzirebbero”.

conoscere il destino

conoscere il destino

Dicono che c’era una volta un uomo che voleva, a qualsiasi costo, sapere in anticipo cosa gli deparava il futuro, quali dei progetti che intrapprendeva sarebbero andati bene o male, che tipo di problemi avrebbe avuto e persino quando e come sarebbe morto.

viaggiare nell’immaginazione

viaggiare nell’immaginazione

La settimana scorsa abbiamo parlato della terapia narrativa come un modo di viaggiare nel tempo ma, forse sarebbe più accurato ancora parlare di questi esercizi come di viaggi nella nostra immaginazione.

le conclusioni

le conclusioni

Ogni anno, un po’ tutti usiamo questi ultimi giorni per fare il punto della situazione, per capire cosa vorremmo cambiare nell’anno nuovo, per scrivere propositi, obiettivi, ecc. Molti durano solo qualche giorno, si dice spesso che per mancanza di forza di volontà ma io credo sia un problema di consapevolezza e di conclusioni.

la vera cura

la vera cura

Dicono che c’era una volta un saggio che abitava in un paesino sperduto fra le montagne. Pochi lo conoscevano e ancora meno arrivavano da lui a chiedergli aiuto, ma nessuno mai era tornato deluso e senza una risposta.

53 storie (2021)

53 storie (2021)

Chi mi conosce sa che da quando ho scoperto l’enneagramma è diventato uno dei miei argomenti preferiti, questa settimana ho letto un libro in italiano di cui voglio parlarvi perchè mi è piaciuto molto: Conosci e usa l’Enneagramma: Scopri il tuo carattere e liberati da ciò che non sei di Alessandro d’Orlando.

viaggiare nel tempo

viaggiare nel tempo

La prossima settimana faremo una piccola pausa per le feste e non ci sarà il nostro incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, nemmeno online ma ho pensato di parlarvi un po’ di più di questa tecnica con cui stiamo giocando negli ultimi mesi, la terapia narrativa.

il traffico

il traffico

In questi giorni in cui siamo costantemente bombardati da tutti tipi di informazioni e giudizi positivi e negativi, sulla situazione sul covid, sulle misure del governo, ecc… viene quasi spontaneo e naturale difendersi e difendere il prorio pensiero, spesso penso alla storia del traffico…

attraversare il deserto

attraversare il deserto

Dicono che c’era una volta un’oasi sperduta in mezzo ad uno dei più grandi deserti al mondo. I suoi abitanti non avevano nessun tipo di contatto con il resto del mondo, alcuni credevano fosse una leggenda, mentre altri lo sognavano la notte. Un giorno, tre fratelli decisero di provare a fare un viaggio oltre il deserto per vedere cosa c’era dall’altro lato. Pensarono bene a tutto quel che potevano trovare e partirono per cercare fortuna.

Divine Connection (2019)

Divine Connection (2019)

La prima volta che ho visto la copertina e il titolo di questo libro ho pensato che sembrava una cavolata, ma poi, continuavo a vederlo e ho deciso di leggerlo, e ho dovuto ricredermi. Divine Connection di Patrizia Setteducati mi è proprio piaciuto.

natale da bambini

natale da bambini

Ieri sera, al nostro incontro online di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, come promesso, abbiamo parlato del Natale, di come lo viviamo normalmente, di come ci stiamo preparando a vivere questo del 2020 e di cosa significa per noi questa festa.

cosa regalare…

cosa regalare…

Ogni anno, a dicembre, oltre agli addobbi nelle strade e nelle case, e ai dolci tipici ci troviamo a dover pensare anche ai regali. Per molti è la parte più importante della festa, li aspettano e li fanno con più o meno piacere, ma per tanti altri sono un incubo…

la tovaglia delle feste

la tovaglia delle feste

Dicono che c’era una volta una nonna che aspettava ogni anno l’arrivo del giorno di Natale per vedere tutta la sua famiglia riunita. Preparava l’albero, il presepe, la cena, e i regali e poi si sedeva ad aspettare che arrivassero i suoi figli con mogli e nipoti.

The Secret (2011)

The Secret (2011)

In questi giorni, dopo che avevo visto il film, mi sono riletta il libro di Rhonda Byrne, perchè mi sono accorta che vi avevo parlato di The Magic e di The Power ma non di quello che era stato il primo, in cui parla della legge di attrazione, e di come attraiamo come calamiti le cose che ci capitano.

voglia di Natale

voglia di Natale

La settimana prossima, al nostro incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, ancora una volta online, parleremo del Natale, di cosa significa, per ognuno di noi, perchè in fondo, nei nostri incontri, la cosa più importante è scoprire quello che abbiamo dentro e normalmente non vediamo.

ingredienti

ingredienti

L’altro giorno, in una sessione di coaching, parlando di una delle nostre frasi mantra, “non puoi cambiare le persone, ma puoi cambiare persone” siamo arrivate ad una metafora interessante, possiamo pensare alle persone come ingredienti e alle relazioni come delle ricette.

piantare i semi del mango

piantare i semi del mango

Dicono che c’era una volta un uomo molto anziano che abitava in un villaggio da quando era bambino, in una casa vecchia quanto lui. Ogni mattina mangiava un mango davanti alla sua casa e poi piantava il seme nel terreno che aveva dietro.

andata e ritorno

andata e ritorno

Ieri sera, al nostro incontro online di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, come promesso, abbiamo parlato della dualità e di come gestirla, e abbiamo parlato di come si può appliccare il concetto al doppio percorso della scuola della vita.

il calendario dell’avvento

il calendario dell’avvento

Ealla fine, anche in quest’anno così strano, è arrivato dicembre, e con lui, per alcuni, inizia l’avvento. Io non lo conoscevo prima di venire a vivere in Italia, ma, da quando sono nate le mie figlie è diventata una delle nostre abitudini più belle.

l’aureola troppo stretta

l’aureola troppo stretta

Dicono che c’era una volta un saggio insegnante di filosofia, ammirato da tutti i suoi allievi perchè non insegnava solo la storia dei filosofi, ma anche a pensare. Un giorno, quando arrivò in classe i ragazzi erano particolarmente agitati per una frase letta nel bigliettino di un biscotto della fortuna.

Il viaggio di Elisabet (1992)

Il viaggio di Elisabet (1992)

La settimana prossima inizia dicembre, e mi sono accorta che non vi ho ancora parlato di un’altro dei miei libri preferiti del mio amato Jostein Gaarder, Il viaggio di Elisabet. Un viaggio nel tempo e nella magia del Natale, con la tenerezza e la magia che contraddistinguono l’autore.

due piedi

due piedi

La settimana prossima, al nostro incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, ancora una volta online, il tema sarà la dualità e come gestirla, perchè ci hanno sempre insegnato che dobbiamo fare delle scelte ma a spesso è pìu funzionale...

piccole distrazioni

piccole distrazioni

Da inizio settembre mi sono messa a dieta, sono andata da Manuel Turolla, l’autore del libro Il metabolismo intelligente di cui vi avevo parlato. Tra le altre cose, ho smesso di bere cocacola, anche se era zero e di mangiare qualsiasi cosa tra i pasti.

i tre livelli del sè

i tre livelli del sè

Dicono che c’era una volta un saggio insegnante di filosofia, ammirato da tutti i suoi allievi perchè non insegnava solo la storia dei filosofi, ma anche a pensare. Un giorno, quando arrivò in classe i ragazzi erano particolarmente agitati per una frase letta nel bigliettino di un biscotto della fortuna.

Enneagramma e Body Types (2014)

Enneagramma e Body Types (2014)

Nella mia ricerca di libri sull’enneagramma ho trovato anche dei libri che parlano di cose che non c’entrano nulla. Uno molto interessante è stato: Enneagramma e Body Types di Corto Monzese in cui parla del collegamento fra psicologia e biologia che si vede nella nostra conformazione corporea.

Doni, talenti, missioni e blocchi

Doni, talenti, missioni e blocchi

Ieri, nel incontro online di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, e con il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” abbiamo parlato del lockdown che sta arrivando e siamo andati a chiedere consigli ad un’esperta di confinamenti non meritati, Raperonzolo.

cocreatrice di eccezioni

cocreatrice di eccezioni

L’altro giorno, parlando del periodo attuale, un po’ più caotico del solito, un po’ più incerto di quello in cui ci eravamo abituati a vivere, è venuto fuori che ognuno usava degli aggettivi diversi, chi lo vedeva critico e chi lo vedeva pieno di opportunità.

ritorno al negozio della verità

ritorno al negozio della verità

Dicono che c’era una volta un uomo molto confuso, viveva in un mondo che cambiava in fretta e arrivò un momento in cui stava diventando impossibile capire qual’era la verità, tra le esagerazioni, le bugie, e le mezze verità che venivano raccontate da tutte le parti per manipolare le persone.

Conosci e usa l’enneagramma (2018)

Conosci e usa l’enneagramma (2018)

Chi mi conosce sa che da quando ho scoperto l’enneagramma è diventato uno dei miei argomenti preferiti, questa settimana ho letto un libro in italiano di cui voglio parlarvi perchè mi è piaciuto molto: Conosci e usa l’Enneagramma: Scopri il tuo carattere e liberati da ciò che non sei di Alessandro d’Orlando.

rinunciare

rinunciare

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, ancora una volta online, il tema sarà la rinuncia, perchè spesso il maggiore ostacolo alla nostra crescita sono delle credenze a cui non vogliamo rinunciare.

il voto

il voto

L’altro giorno, con un mio studente di spagnolo che è a sua volta insegnante di musica, riflettevamo sul potere che stiamo dando ai voti. Un voto, in realtà, non è che il giudizio dell’insegnante sulla performance dell’allievo in un momento dato.

il piatto rotto

il piatto rotto

Dicono che c’erano una volta due sorelle che passavano la vita a litigare. La piccola era un terremoto e spesso dava fastidio alla grande, poi, seguendo il suggerimento della mamma, chiedeva scusa, ma non era convincente e alla fine tutte e due andavano dalla mamma a lamentarsi l’una dell’altra.

Gli dei dentro l’uomo (1994)

Gli dei dentro l’uomo (1994)

E questa settimana, per una specie di par condicio, voglio parlare del libro Gli dei dentro l’uomo, Una nuova psicologia maschile, la versione sugli archetipi maschili, partendo dalle teorie di Jung e soffermandosi sulle mitologia greca e di uomini reali.

Rapunzel

Rapunzel

Ieri, nel incontro online di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, e con il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” abbiamo parlato del lockdown che sta arrivando e siamo andati a chiedere consigli ad un’esperta di confinamenti non meritati, Raperonzolo.

ricercatrice di eccezioni

ricercatrice di eccezioni

L’altro giorno, parlando del periodo attuale, un po’ più caotico del solito, un po’ più incerto di quello in cui ci eravamo abituati a vivere, è venuto fuori che ognuno usava degli aggettivi diversi, chi lo vedeva critico e chi lo vedeva pieno di opportunità.

la trappola della comodità

la trappola della comodità

Dicono che c’era una volta un professore amato da tutti i suoi studenti, non era il più compassionevole, nè il più delicato ma ci teneva a loro, e cercava sempre di aiutarli anche se a volte non lo faceva nel modo in cui loro avrebbero voluto. Raccontano che una volta disse loro che il rischio più grande, visto il momento storico in cui erano nati, era quello di cadere in una trappola, quella della comodità.

Le dee dentro la donna (1991)

Le dee dentro la donna (1991)

L ‘altro giorno, girando su youtube sono iinciampata nel video del TEDx di Marianna Zanatta, in cui parla del suo metodo e di questo libro, Il Manuale di Ornitorianna (che se ne frega e fa): Spunti e appunti per provare ad ascoltare se stessi e vivere (più) felici, e l’ho adorato.

chiusi dentro

chiusi dentro

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, per la prima volta online, parleremo di come ci fa sentire questo clima di chiusura, física e mentale che ci sta avvolgendo sempre di più.

si salvi chi può

si salvi chi può

In questi giorni di DCPM e misure anti COVID, di gente che ci crede e gente che continua a fare domande, in cui tanti accusano gli altri di essere i colpevoli di questa situazione, l’unica cosa chiara che riesco a tratte è che siamo al “si salvi chi può”.

Difficile

Difficile

Dicono che c’era una volta una donna molto saggia. Tutti quelli che la conoscevano andavano a chiederle consiglio e non c’era nulla che non potesse risolvere con i suoi metodi. Una volta arrivò una donna molto giovane che chiedeva aiuto perchè la sua vita era troppo difficile.