Ottimizzare, cambiare paradigma,

     ripensare oltre i luoghi comuni…

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.

Letargo

Per me l’inizio di quest’anno è stato difficile, sono stata male fisicamente, prima con una pesante influenza e poi con quella che sembrava una intossicazione alimentare, non ho avuto febbre ma sono stata la maggior parte del tempo a letto.

il discepolo attaccabrighe

Dicono che c’era una volta un giovane che salpò una sera dal porto con una piccola barca a vela per navigare per un paio d’ore, la barca era di suo zio e non sapeva navigare bene ma non pensava di allontanarsi molto dalla riva. Ma all’improvviso lo sorprese una forte tormenta che lo portò al largo senza alcun controllo.

Le tre domande della felicità (2021)

Se cercate un bel libro per iniziare l’anno, vi consiglio uno di Jorge Bucay, uno dei miei autori preferiti: Le tre domande della felicità. Curare l’anima con il potere dei racconti, un compendio di storie e metafore per invitarci alla consapevolezza e alla riflessione su chi siamo, dove andiamo e con chi…

Mio fratello rincorre i danosauri (2019)

La settimana scorsa è arrivato su Netflix l’ultimo film di Leonardo DiCaprio, Don’t lookup, una commedia bassata su fatti realmente possibili, una critica della società attuale, del mondo delle informazioni e del modo in cui affrontiamo i e i pericoli .

correggere la rotta

Dicono che c’era una volta un giovane che salpò una sera dal porto con una piccola barca a vela per navigare per un paio d’ore, la barca era di suo zio e non sapeva navigare bene ma non pensava di allontanarsi molto dalla riva. Ma all’improvviso lo sorprese una forte tormenta che lo portò al largo senza alcun controllo.

Un esperto di troppo (2021)

Il periodo di Natale è uno dei momenti in cui molti pensiamo al nostro peso, un po’ perchè si esagera con molti cibi e un po’ perchè si fanno i conti e si pensa ai buoni propositi per l’anno successivo, quest’anno ho letto, anche per voi,  Un esperto di troppo: Il manuale pratico di autodifesa che gli esperti del benessere non vogliono tu legga di Massimo Gentili.

Don’t Look Up 2021

La settimana scorsa è arrivato su Netflix l’ultimo film di Leonardo DiCaprio, Don’t lookup, una commedia bassata su fatti realmente possibili, una critica della società attuale, del mondo delle informazioni e del modo in cui affrontiamo i e i pericoli .

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.

Letargo

Per me l’inizio di quest’anno è stato difficile, sono stata male fisicamente, prima con una pesante influenza e poi con quella che sembrava una intossicazione alimentare, non ho avuto febbre ma sono stata la maggior parte del tempo a letto.

il discepolo attaccabrighe

Dicono che c’era una volta un giovane che salpò una sera dal porto con una piccola barca a vela per navigare per un paio d’ore, la barca era di suo zio e non sapeva navigare bene ma non pensava di allontanarsi molto dalla riva. Ma all’improvviso lo sorprese una forte tormenta che lo portò al largo senza alcun controllo.

Le tre domande della felicità (2021)

Se cercate un bel libro per iniziare l’anno, vi consiglio uno di Jorge Bucay, uno dei miei autori preferiti: Le tre domande della felicità. Curare l’anima con il potere dei racconti, un compendio di storie e metafore per invitarci alla consapevolezza e alla riflessione su chi siamo, dove andiamo e con chi…

Mio fratello rincorre i danosauri (2019)

La settimana scorsa è arrivato su Netflix l’ultimo film di Leonardo DiCaprio, Don’t lookup, una commedia bassata su fatti realmente possibili, una critica della società attuale, del mondo delle informazioni e del modo in cui affrontiamo i e i pericoli .

correggere la rotta

Dicono che c’era una volta un giovane che salpò una sera dal porto con una piccola barca a vela per navigare per un paio d’ore, la barca era di suo zio e non sapeva navigare bene ma non pensava di allontanarsi molto dalla riva. Ma all’improvviso lo sorprese una forte tormenta che lo portò al largo senza alcun controllo.

Un esperto di troppo (2021)

Il periodo di Natale è uno dei momenti in cui molti pensiamo al nostro peso, un po’ perchè si esagera con molti cibi e un po’ perchè si fanno i conti e si pensa ai buoni propositi per l’anno successivo, quest’anno ho letto, anche per voi,  Un esperto di troppo: Il manuale pratico di autodifesa che gli esperti del benessere non vogliono tu legga di Massimo Gentili.

Don’t Look Up 2021

La settimana scorsa è arrivato su Netflix l’ultimo film di Leonardo DiCaprio, Don’t lookup, una commedia bassata su fatti realmente possibili, una critica della società attuale, del mondo delle informazioni e del modo in cui affrontiamo i e i pericoli .

può servire quando abbiamo

problemi e dissapori…

ed è più facile

    di quanto sembra…

il metodo

le domande sono le armi più potenti che abbiamo, possono aprire porte e costruire scale…

gli strumenti

torniamo a scuola, impariamo di nuovo a parlare, scrivere e disegnare…

le modalità

posso fare l’allenatore di un individuo o di una squadra, ma anche l’interprete fra due che non parlano la stessa lingua…

i prezzi

singoli incontri, abbonamenti e pacchetti giornalieri, come preferisci lavorare?

Perchè credo di poter aiutarti…

     perchè parlare con un coach delle relazioni?

un coach è la persona che crede in te anche quando tu stesso hai dei dubbi, e ti aiuta a trovare la strada quando persino tu avresti voglia di buttare la spugna…

Una volta un amico mi ha chiesto come credevo di poter aiutare le persone, se la mia stessa vita era un casino, figlia di genitori separati, anche io una mamma divorziata, senza quello che normalmente si intende come lavoro, un marito e tutte quelle cose di cu tutti credono di aver bisogno. E io gli ho risposto, proprio perchè la mia vita non è perfetta secondo i canoni e io continuo a sorridere serena e andare avanti dimostrando che si può… posso aiutare gli altri a cambiare paradigma e smettere di essere schiavi frustrati per diventare un po’ più liberi e responsabili…

Vuoi vedere cosa dicono

quelli che hanno già provato?

  • Parlare con Amor è qualcosa di speciale, non ti accorgi di quanto sia normale per tutti noi giudicare finchè non trovi qualcuno che non lo fa.
    È così difficile trovare qualcuno a cui poter dire tutto senza che ti giudichi e ti dica quello che dovresti fare…
    Mi ha fatto capire che spesso i giudici più implaccabili eravamo io e il mio senso di colpa…

  • Posso solo ringraziare Amor delle sue parole e della sua pazienza con i miei demoni, che tornavano una volta e un’altra, ancora e ancora.
    Io mi sentivo piccola e impotente, vedevo il mondo contro di me e non sapevo come difendermi.
    Lei mi ha aiutato a sentirmi forte, poco a poco, e ad uscire dall’apatia in cui tendevo a nascondermi.

  • Ho fatto diverse sessioni di coaching con Amor nel corso degli anni, che hanno riguardato diverse sfere della mia vita, personale e professionale. Ne sono sempre uscita con nuove consapevolezze, una visione più chiara delle situazioni e una mente più lucida per prendere decisioni al tempo stesso sentite ed efficaci. Soprattutto, ne sono sempre uscita col cuore sollevato. Grazie Amor, Tu sai quanto questo grazie sia sentito!