Quando posso aiutarti?

Ci sono momenti in cui ci sembra che il mondo sia contro di noi. In cui ci sentiamo piccoli, piccoli e crediamo di non poter fare nulla per uscire dalla situazione in cui ci troviamo. Ci sentiamo tanto limitati e impotenti… e ci chiediamo perchè gli altri riescono laddove noi non riusciamo…

Normalmente, in questi casi, incolpiamo gli altri, la nostra sfortuna e persino il destino… quando invece possiamo fare tanto per cambiare le cose…

... in famiglia

A volte la tua mamma è troppo pesante? è una di quelle che non capiscono che ormai siamo maggiorenni… e ci trattano come se fossimo bambini… o il tuo problema è tuo padre, che sembra non esistere da quanto è assente? o entrambi i tuoi genitori… quando serve non si trovano? non ti aiutano, non ci sono mai e quando ci sono non ascoltano…
O forse sono i tuoi figli piccoli che sanno solo fare capricci o quelli grandi che non ci ascoltano e fanno di testa loro… magari hai un fratello o una sorella che non sempre ti tratta come vorresti, come dovrebbe, come faresti tu se fossi al suo posto…

molti di noi abbiamo almeno uno di questi personaggi nella nostra famiglia, qualcuno che ci crea dei piccoli o grandi disagi, che ci rende la vita difficile o persino impossibile… o almeno così crediamo, e questa nostra credenza ci porta a sentire rancori, rabbie, tristezze, malinconie, paure, invidie, gelosie, ecc. che sembra abbiano un’origine esterna, ma potrebbero sparire solo con un piccolo cambio di attegiamento.

Quando è così, possiamo allenarci per cambiare prospettiva e cambiando prospettiva, cambiare il tuo mondo…

precious (2009)

precious (2009)

Questa settimana, su Nextflix, ho visto un film molto crudo, che mi era stato consigliato da una amica parlando del grasso coporale come protezione, Precious, una storia su tutto il male che si può accettare e permettere per ignoranza.

l’erba cattiva (2018)

l’erba cattiva (2018)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film francese molto simpatico, L’erba cattiva, una riflessione molto carina su come possiamo superare le difficoltà, per grosse che esse siano, con l’aiuto di qualcuno che non ha i nostri stessi problemi, anche se ha degli altri.

appena un minuto (2019)

appena un minuto (2019)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film molto simpatico, questa volta con Eddie Murphy, Immagina che, una bellissima storia su uno di quei padri troppo impegnati con il lavoro per prestare attenzione ai figli.

immagina che (2009)

immagina che (2009)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film molto simpatico, questa volta con Eddie Murphy, Immagina che, una bellissima storia su uno di quei padri troppo impegnati con il lavoro per prestare attenzione ai figli.

... al lavoro

Hai un capo che ti fa lavorare come se tu fossi uno schiavo e ti sgrida come se fossi un bambino?
Hai dei colleghi che fanno finta di lavorare e poi ti ritrovi a dover fare di più per compensare la loro pigrizia?
Hai dei subordinati o dei collaboratori che non capiscono l’importanza delle regole e delle date di consegna?
Perdi ore e ore in rinunioni in cui non si decide niente e non si fa nient’altro che criticare il lavoro degli altri e le loro capacità…
I tuoi clienti non ascoltano ragioni e chiedono sempre tutto per ieri, con la massima qualità, e a un prezzo minimo?

Ogni giorno passiamo molte ore in ufficio, a scuola o ovunque voi lavoriate. Tante che ormai passiamo più tempo con capi, colleghi e clienti che con i nostri cari. E non sempre è un ambiente rispettoso, meritocratico e funzionale. Tanto da fare che svegliarsi e alzarsi la mattina sia il nostro incubo peggiore.

Ma possiamo cambiare le circostanze, e soprattutto la nostra percezione di esse, cambiando le credenze e i giudizi che abbiamo portato avanti per tanti anni. Ti piacerebbe vedere cosa è possibile?

Prova a prendermi (2002)

Prova a prendermi (2002)

Oggi torniamo a parlare di un film con Jim Carrey, Yes man, un invito all’azione. Un invito a non arrenderci mai, a non chiuderci in noi stessi, a non lasciare che le difficoltà ci fermino, a non lasciare che la vita vada avanti guardandola come semplici spettatori, per paura, o paura della paura, o paura della paura della paura…

questione di coerenza

questione di coerenza

La settimana prossima, al primo incontro di quest’anno di facciamo pace, parleremo di coerenza. Molti dicono che in questo mondo quello che più manca è la coerenza. Ma scommetto che pochi si sono soffermati a pensare cosa vuol dire questa parola.

Il Linguaggio Segreto del Linguaggio (2014)

Il Linguaggio Segreto del Linguaggio (2014)

Oggi voglio parlarvi di un libro che mi è piaciuto molto, scritto da una psicosintesista di formazione, che tiene corsi e work-shop di comunicazione verbale, non verbale e fisiognomica, Anna Guglielmi. In realtà ho preso tre libri ma ho letto per primo l’ultimo, Il Linguaggio Segreto del Linguaggio, Cosa si nasconde dietro le parole.

responsabilità e collaborazione

responsabilità e collaborazione

Spesso i problemi di comunicazione derivano in problemi funzionali e pratici. Viviamo in società, siamo tutti legati. Ci sembra che le altre persone non vogliano collaborare con noi, non vogliano fare la loro parte e ci arrabbiamo o rattristiamo. Peccato che questo ci fa perdere tanta energia e tempo e non ci fa migliorare la situazione. Parlare di colpe è una delle strade più veloci verso l’insuccesso.

... con gli amici

Dicono che gli amici sono la famiglia che ci scegliamo noi. A volte sono tutto quello che abbiamo in questo mondo impazzito in cui ognuno ha mille cose da fare. Ma a volte sono pesanti… sembrano dei bambini bisognosi…
O sono troppo occupati e ci sembra di essere sempre noi a chiamarli e di non ricevere mai una loro chiamata.
Forse abbiamo tanti amici su facebook o nella rubrica del telefono ma non sai chi chiamare quando abbiamo bisogno di una mano, perchè non ti osi… o forse ti senti obbligato a fare quello che loro propongono solo per non rimanere da solo

Molti di noi hanno almeno una di queste situazioni che si ripete nella nostra vita, da sempre, o ultimamente, ci sono periodi in cui stiamo male e che, lì per lì, sembra non possano cambiare, ma potrebbero diventare molto più sereni solo con un piccolo cambio di attegiamento.

Quando è così, ci sono delle strategie di pensiero e di cambiamenti di prospettiva che possono migliorare la nostra vita, ti va di conoscerne alcune?

questione di coerenza

questione di coerenza

La settimana prossima, al primo incontro di quest’anno di facciamo pace, parleremo di coerenza. Molti dicono che in questo mondo quello che più manca è la coerenza. Ma scommetto che pochi si sono soffermati a pensare cosa vuol dire questa parola.

Il Linguaggio Segreto del Linguaggio (2014)

Il Linguaggio Segreto del Linguaggio (2014)

Oggi voglio parlarvi di un libro che mi è piaciuto molto, scritto da una psicosintesista di formazione, che tiene corsi e work-shop di comunicazione verbale, non verbale e fisiognomica, Anna Guglielmi. In realtà ho preso tre libri ma ho letto per primo l’ultimo, Il Linguaggio Segreto del Linguaggio, Cosa si nasconde dietro le parole.

il criterio è la gioia

il criterio è la gioia

Lanno prossimo, negli incontri di facciamo pace, continueremo il discorso sulle persone giuste. Sia chiaro che non penso ci siano persone giuste e sbagliate ma, sia chiaro, le persone possono essere giuste o sbagliate per un nostro obiettivo.

le persone giuste

le persone giuste

Ieri, all’incontro di facciamo pace, come previsto abbiamo parlato di come portare alla pratica i nostri insegnamenti e riflessioni per vivere nel nuovo paradigma. E una delle cose più importanti è trovare le persone giuste.

... con noi stessi

Ma il rapporto più difficile spesso rimane quello con noi stessi. Perchè crediamo di avere una sola personalità e invece siamo pieni di voci nella testa, diverse voci che non sempre sono d’accordo… Le cose che ci feriscono degli altri lo fanno solo perchè hanno un’eco nella nostra testa, e lo stesso vale per le cose che resistiamo a fare, o quelle che ci ostiniamo a credere di dover fare per forza.
Nella nostra testa ci sono principi e principesse, guerrieri e contadini, preti e altri personaggi… che parlano fra loro e che vogliono decidere cosa dovremmo fare. Ma spesso ci fanno stare soltanto male e non trovano un accordo, perciò ci sentiamo bloccati in mezzo al nulla.

La buona notizia è che possiamo insegnare loro a parlare, e conoscendoci meglio, comprendere cosa c’è sotto e finalmente sbloccarci… per costruire un futuro migliore del presente.

flow (1990)

flow (1990)

Ieri mi è arrivato un email che diceva che, finalmente, si può leggere uno dei miei libri preferiti sugli argomenti di cui parliamo normalmente anche in italiano. Sto parlando di Flow di Mihály Csíkszentmihályi, che io ho letto più di vent’anni fa ma di cui ancora non avevo potuto parlarvi.

la gente che e la gente quando

la gente che e la gente quando

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato, come promesso, delle diverse parti di noi e di una tecnica per riconoscerle, per integrarle, ma soprattutto abbiamo parlato del perchè stiamo facendo questi incontri, per diventare dei giocatori livello P.R.O. di questo gioco che è la vita.

la trappola della vittima

la trappola della vittima

Abbiamo parlato molte volte dell’analisi transazionale e di uno dei suoi concetti principali, l’esistenza in ognuno di noi di tre diversi tipi di personalità che riflettono i tre stati dell’io, bambino, adulto e genitore. Oggi voglio parlarvi di un’altro aspetto importante il triangolo psicodrammatico.

perchè sono così povero?

perchè sono così povero?

Dicono che c’era una volta un bambino molto povero. Era nato in una famiglia povera, viveva in un quartiere molto povero e tutto quello che vedeva nella sua vita era povertà. Dicono che una notte, mentre dormiva tra le vecchie coperte che sua mamma aveva trovato per strada, sogno Dio e gli chiese: