La palestra dell’autostima (2021)

24 Jun 22

Questa settimana voglio parlarvi del libro La palestra dell’autostima. Sette passi per conquistare il rispetto che meriti, di Gabrielle Fellus, un libro che insegna e invita a difendersi in ogni situazione, proporzionatamente, da ogni maltrattamento, che sia verbale, mentale o fisico.

Gabrielle Fellus, l’unica donna in Italia ad aver raggiunto il livello Expert (lkmf) di Krav Maga come istruttrice in area civile, si è specializzata nel sostegno a vittime di bullismo e aggressioni e ha sviluppato il metodo Fellus, con cui insegna a farsi rispettare.

Adattando i principi scientifici delle discipline di combattimento, apprese nella sua formazione, alle normali situazioni di conflitto quotidiano, ha ideato un percorso di trasformazione personale che si rivolge a uomini e donne di tutte le età, vittime di qualsiasi situazione.

Attraverso esercizi mirati ed efficaci, ci aiuta a padroneggiare il linguaggio del corpo, a controllare il nostro spazio, il nostro sguardo e la nostra voce, e a gestire emozioni disturbanti come rabbia, ansia e paura.

Condividendo esperienze proprie e di persone rinate grazie al suo metodo, ci insegna il diritto al rispetto e ci guida in un processo di autoconsapevolezza in sette passi che ci farà cambiare, a piccoli passi, da vittime a guerrieri di luce, pronti a combattere per superare i nostri limiti.

Ci invita alla consapevolezza del nostro spazio personale e ad allenarci per scegliere chi può invaderlo, ci insegna a sviluppare una voce e e ci dice come allenarci a usarla con il tono giusto, e anche uno sguardo da alzare con coraggio e dignità.

Insegna ad analizzare le situazioni per prevenire quelle negative, a separare le aggressioni di oggi di quelle di ieri registrate dentro di noi come in una scatola nera e a controllare lo stress con il respiro, a ricollegare mente e corpo e a fare pace con i nostri giudici interiori.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nelle mani di chi regala un fiore rimane sempre un po’ di profumo

 

auguri e buoni propositi

auguri e buoni propositi

Un altro dei ricordi che mi mancano tanto di quando ero bambina è quello degli auguri di buon anno. Oggi giorno si parla solo di buoni propositi, di obbietivi da raggiungere, di sforzi, d’impegno… come se tutto dipendesse da noi, dai nostri desideri e dalla nostra volontà.

Klaus (2019)

Klaus (2019)

Questa settimana voglio parlarvi di un film molto simpatico, Klaus: I segreti del Natale, che racconta la storia di un Santa Klaus in un modo un po’ particolare, una leggenda nata un po’ per caso, pezzo a pezzo, da una serie di situazioni particolari e piccole coincidenze.

Goool! (2013)

Goool! (2013)

Questa settimana, visto che l’Argentina ha vinto il mondiale, ho pensato di rivedere un film argentino di dieci anni fa sul calcio: Goool! una bellissima storia sull’amicizia, sullo spirito di squadra, ma soprattutto sullo sport, in cui, per giocare, servono gli avversari, di cui dicono “è più quel che ci unisce che quel che ci separa”.