E noi come stronzi rimanemmo a guardare (2021)

02 Jun 22

Questa settimana ho visto un’altro film italiano degli ultimi anni, E noi come stronzi rimanemmo a guardare, con un grandioso Fabio de Luigi, che vive una disavvenutura dopo l’altra in un mondo futurista poco lontano dalla nostra realtà.

 Racconta la storia di Arturo, un manager innovativo e ottimista con una fidanzata e una vita fatta di lavoro e piaceri fino a quando, in un mondo in cui gli algoritmi hanno sempre più potere nel mondo, viene lasciato dalla donna e licenziato dallo stesso algoritmo che ha voluto inserire nella sua azienda e la sua vita cambia completamente.

Da lì in avanti non farà più niente se non tramite il telefono, lavorare, trovare un coinquillino, e persino l’anima gemella, un ologramma con una settimana di prova gratuita per invogliarlo a comprare. Oltre alle aventure, molto interessante la riflessione finale in cui il proprietario degli ologrammi, che si presenta sempre come l’amico che ha avuto un idea per semplificare e migliorare la tua vita, ammette di fare tutto per i soldi, e di non sentirsi in colpa perchè gliel’abbiamo permesso noi.

L’avete visto? Se si, ditemi cosa vi ha colpito, se no… ve lo consiglio di cuore, guardatelo e ditemi la vostra opinione, vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cambiando il modo in cui elaborate ogni evento che via via si presenta sul vostro cammino, potrete vivere una vita felice e realizzata, priva di disordine emotivo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

auguri e buoni propositi

auguri e buoni propositi

Un altro dei ricordi che mi mancano tanto di quando ero bambina è quello degli auguri di buon anno. Oggi giorno si parla solo di buoni propositi, di obbietivi da raggiungere, di sforzi, d’impegno… come se tutto dipendesse da noi, dai nostri desideri e dalla nostra volontà.

Klaus (2019)

Klaus (2019)

Questa settimana voglio parlarvi di un film molto simpatico, Klaus: I segreti del Natale, che racconta la storia di un Santa Klaus in un modo un po’ particolare, una leggenda nata un po’ per caso, pezzo a pezzo, da una serie di situazioni particolari e piccole coincidenze.

Goool! (2013)

Goool! (2013)

Questa settimana, visto che l’Argentina ha vinto il mondiale, ho pensato di rivedere un film argentino di dieci anni fa sul calcio: Goool! una bellissima storia sull’amicizia, sullo spirito di squadra, ma soprattutto sullo sport, in cui, per giocare, servono gli avversari, di cui dicono “è più quel che ci unisce che quel che ci separa”.