Joan Lui (1985)

28 Jul 22

Oggi voglio parlarvi di un film molto particolare, italiano, vecchio, e molto discusso, criticato da alcuni e ammirato da altri, e che io ho adorato: Joan Lui, Ma un giorno nel paese arrivo io di lunedì, con un Adriano Celentano megalomane e divino.

In una versione mesiatica, con il suo messaggio di amore cristiano, appare questo personaggio carismatico e geniale. Con delle modalità più che altro vibrazionali, riesce ad avere un gruppo di seguaci fedeli e a fare passare il suo messaggio cantando e invitando tutti al bene e a evitare il male. La sua controparte, un Maligno dall’aria orientale, cercherà di fermarlo e di rimettere in piedi il mondo devastato dalla violenza, e da altri gravi problemi sociali, che tanto sembra piacere agli essere umani.

Il bello è che, con i vestiti e i balli degli anni ottanta, fa riflettere sulle nostre scelte, su quanto sarebbe bello scegliere l’amore, anche se, come dice il Maligno, tanta gente perderebbe il lavoro se non ci fossero guerre e cattiveria.

L’avete visto? Se si, ditemi cosa vi ha colpito, se no… ve lo consiglio di cuore, guardatelo e ditemi la vostra opinione, vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ma cosa facciamo, in genere, quando abbiamo un sentimento negativo? "È colpa sua. Deve cambiare". No! Il mondo è a posto. Chi deve cambiare siete voi.

Paradise (2023) — bis — bis — bis

Paradise (2023) — bis — bis — bis

Questa settimana ho visto un film di animazione bellissimo, su Netflix, L’elefante del mago, una storia sull’ottimismo, sulla speranza, sulla fantasia e la capacità di credere in qualcosa di più grande di noi.