Noi e la Giulia (2015)

26 May 22

Questa settimana ho visto un bellissimo film italiano che mi ha lasciato la pelle d’oca, anche questa volta su Netflix, Noi e la Gulia, con tanti attori meravigliosi, una voce narrante nei momenti più importanti, che riflette sul nostro modo di vivere, e un finale irrisolto che fa venire voglia di un seguito

 La storia di un gruppo di uomini, uniti dal caso, che, stanchi dalle loro vite, decidono di cambiare vita aprendo un agriturismo in campagna. Inizia con un ex venditore d’auto torinese, un  televenditore romano e un uomo che ha fatto fallire il negozio di alimentari di famiglia e sta per divorziare. AL gruppo poi si aggiungono dei personaggi, Sergio, un creditore, Elisa, giovane in cinta e Abu, bracciante ghanese. Tutti uniti della convinzione di poter fare le cose in un modo diverso, lontano dal sistema, finchè arriva la camorra a chiedere il pizzo.

Una storia fatta da eventi inaspettati e risposte originali, non sempre logiche, non sempre azzeccate, che risolvono un problema creandone altri. Non saprei scegliere un personaggio perchè li ho amati tutti, ma la mia scena preferita rimane il brindisi ai fallimenti.

L’avete visto? Se si, ditemi cosa vi ha colpito, se no… ve lo consiglio di cuore, guardatelo e ditemi la vostra opinione, vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.