Diventa chi sei (2018)

Diventa chi sei (2018)

Oggi vorrei parlare di un libro diverso, dopo le vacanze si torna al lavoro e molti si chiedono se il loro lavoro sia il migliore per loro o se dovrebbero cambiare. Emilie Wapnick nel suo libro Diventa chi sei, Una pratica guida per persone creative che hanno molteplici passioni e interessi, ci parla di come rispondere a questa domanda.

protezione e sicurezza

protezione e sicurezza

Ieri, dopo la pausa che è iniziata con il lockdown, abbiamo finalmente ripreso gli incontri di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica. Quest’anno abbiamo aggiunto il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” e, per il primo incontro, visto il clima, abbiamo parlato di protezione e sicurezza.

chiedere aiuto

chiedere aiuto

La settimana scorsa abbiamo parlato di quelle situazioni in cui non riusciamo ad ottenere quel che vogliamo. Siamo partiti dal fatto che “insistere” senza cambiare è difficilmente la soluzione e poi abbiamo parlato dell’importanta di “prepararsi”, ma, spesso bisogna anche chiedere aiuto.

il tuo nemico è morto

il tuo nemico è morto

Dicono che c’era una volta una azienda come tante, che con gli anni e l’inerzia, era diventata un po’ stagnante. Le persone lavoravano ma non al loro meglio, facevano il minimo e il mercato non sempre perdonava. Il proprietario era così disperato chee chiese aiuto a suo figlio che studiava per diventare coach.

preparati

preparati

Ieri abbiamo parlato delle cose che non sno della nostra taglia, che non ci stanno bene, che ci stanno strette, piccole, grandi… Abbiamo detto che insistere è solo farci del male e che, spesso, è meglio andare a cercare altre possibilità più accordi con noi. Ma non è l’unica opzione.

non insistere

non insistere

C’é una frase fantastica che in questo periodo sta girando su facebook e chi io adoro: “se non ti sta bene, non insistere, vuol dire che non è la tua taglia, vale per anelli, pantaloni, vestiti, scarpe, relazioni amorose o di amicizia”.

non ascoltano

non ascoltano

Dicono che c’era una volta un insegnante giovane che andò dal suo maestro per chiedergli aiuto con un problema che non riusciva a risolvere. La scuola in cui doveva insegnare era molto bella, i suoi allievi erano molto intelligenti, ma spesso non ascoltavano…

se l’avessi saputo prima

se l’avessi saputo prima

Una delle frasi che più spesso sento quando parlo con le persone di come migliorare la propria vita è “vorrei tornare indietro sapendo quello che so adesso”. C’è chi vuole semplicemente ricominciare da capo, chi non fare qualcosa che considera un grande errore, ecc.

eccezioni e scuse

eccezioni e scuse

La settimana scorsa abbiamo parlato di regole ed eccezioni, e di come quella che crediamo sia la regola definirà quello che ci troveremo più spesso nella nostra realtà. Ma c’è ancora una riflessione che vorrei fare con voi.

non meditiamo abbastanza

non meditiamo abbastanza

Dicono che c’era una volta un’uomo d’affari che, stanco dalla sua vita, decise di andare in India e diventare monaco alla ricerca dell’illuminazione. Si informò sulle statistiche di ogni monastero e scelse quello che gli sembrò il migliore…

fregati dall’ideale

fregati dall’ideale

Vi siete mai fermati a pensare a quante volte nella nostra vita abbiamo rincorso ideali senza renderci conto che erano, per noi, completamente irraggiungibili. E di quanta frustrazione, sofferenza e tristezza ci siamo provocati da soli in questo modo.

regole ed eccezioni

regole ed eccezioni

La settimana scorsa abbiamo parlato delle regole del sistema, e di come, in funzione di come le leggiamo, troveremo un lato del sistema o altro, oggi voglio parlare meglio di come avviene, nella pratica, di come funziona questo meccanismo sconosciuto a molti.

piove sempre sul bagnato

piove sempre sul bagnato

Dicono che c’era una volta un gruppo di giovani universitari un po’ particolare, nell’intervallo fra lezioni, invece di uscire per fumare e ditrarsi, loro discuttevano di argomenti “seri”, a volte di politica, di economia, di giustizia…

ottimismo e pessimismo

ottimismo e pessimismo

Spesso molti confondono il mio ottimismo con ingenuità. Io non sono d’accordo, infatti abbiamo già parlato più volte di quanto il mio concetto di pensiero possitivo (con due esse) sia più che altro un esercizio di realismo ottimista o di ottimismo realistico, come preferite.

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.

spronare

spronare

Quando dico che sono una life coach molti rispondono “ah, sei una motivatrice!”. In realtà, no. Per come lavoro io, parlare di motivazione è spesso troppo superficiale, infatti non sempre funziona, io cerco di lavorare su un livello un po’ più profondo.

si stava meglio

si stava meglio

In questi giorni in cui la maggior parte dei miei amici e conoscenti discute sulle misure contro il COVID, tra i commenti su mascherina si o mascherina no, e vaccino si o vaccino no… qualcuno è risucito a tirare fuori il famoso “si stava meglio quando si stava peggio”.

le mucche non danno latte

le mucche non danno latte

Dicono che c’era una volta, in un monsatero, due discepoli che discuttevano, uno proveniva da una famiglia più ricca e, per questa ragione, pretendeva di essere superiore all’altro. Il maestro gli ascoltò e poi disse: Le mucche non danno latte.

dimostrazione di forza

dimostrazione di forza

La settimana scorsa, parlando di rabbia, abbiamo visto come quello che ci fa arrabbiare è qualcosa che fanno altri ma che “parla” con qualcosa che è già dentro di noi, può essere un senso di colpa o di inferiorità, di debolezza.

stanchezza

stanchezza

In questo momento storico, ancora di più dopo la pandemia, uno dei problemi più diffusi e anche socialmente accettati quando non persino apprezzati e idealizzati è la stanchezza. Tutti sono stanchi, e se tu non lo sei, sei tu il problema.

il pacco di biscotti

il pacco di biscotti

Dicono che c’era una volta una giovane che stava aspettando il suo volo nella sala d’attesa di un grande aeroporto. Siccome avrebbe dovuto aspettare per molto tempo, comprò un libro e un pacchetto di biscotti per ammazzare il tempo, e andò a sedersi nella sala VIP per stare più tranquilla.

di più o di meno

di più o di meno

Ieri, parlando con una amica della rabbia, è venuto fuori un tema molto importante, si parlava di persone che ci fanno arrabbiare, perchè ci criticano, ci dicono cosa dovremmo fare o non fare nella nostra vita in maniera più o meno gentile.

felici insieme

felici insieme

Quando diciamo che nessuno può farti felice e che non puoi fare felice nessuno, molti dicono che stiamo promuovendo l’egoismo e il vivere da soli. In realtà è l’opposto. Noi parliamo di essere felici insieme.

leggere

leggere

Dicono che c’era una volta un uomo tormentato da dubbi che chiese al suo maestro qual’era lo scopo della lettura. Maestro, disse, leggiamo moltissimi libri, ma dimentichiamo la maggior parte di essi. Perchè lo facciamo?

la gente non cambia

la gente non cambia

Ci sono persone che pensano che la gente cambia e poi ci sono quelli che pensano che la gente non cambia, seguendo il mio adorato maestro Ái, io credo che hanno ragione entrambi. A volte la gente cambia, altre no. Ma quel che è sicuro è che nessuno può cambiare un’altro.

più facile

più facile

L’altro giorno ho portato la mia cagnolina a sterilizzare. Mia figlia voleva farle avere i cuccioli perciò non l’abbiamo fatto prima. Ma abbiamo deciso di farlo ora. È stato uns stimolo esterno che ha aperto la porta al demone della colpa.

con le mani

con le mani

Dicono che c’era una volta una ragazzina che conviveva con un terribile mal di schiena che non si riusciva a curare. Si sentiva come una vecchia e decise di chiedere alla nonna, che aveva problemi simili.

Il metodo Ikigai (2018)

Il metodo Ikigai (2018)

Questa settimana ho letto per voi un libro molto interessante: Il metodo Ikigai. I segreti della filosofia giapponese per una vita lunga e felice, in cui Héctor García ci racconta di un suo viaggio e delle esperienze fatte con i centenari Giapponesi.

empatia consapevole

empatia consapevole

Cercando immagini per rappresentare l’empatia ho trovato questi due fantastici ometti con la scritta “so esattamente come ti senti”. Loro non sono esattamente uguali ma hanno quel che sembra esattamente lo stesso problema.

il demone della rabbia

il demone della rabbia

In questi post dedicati ai demoni abbiamo già parlato del demone della colpa, e di quello della paura, oggi voglio parlarvi di quello della rabbia, un’altro demone molto potente che ci porta a fare cose di cui poi ci pentiamo, così da attrarre gli altri due.

mille cagnolini

mille cagnolini

Dicono che c’erano alcune case, mezze demolite, vicino al porto di una piccola città. In una notte di tempesta, in cui l’aria era particolarmente fredda, piovosa e ventosa, arrivò un piccolo cagnolino che si era perso.

Vita con Lloyd (2018)

Vita con Lloyd (2018)

Questa settimana voglio parlarvi di un libro diverso, Vita con Lloyd, di Simone Tempia. Un libro che raccoglie molti dei piccoli dialoghi che possiamo trovare su facebook e altri network, nonchè nel suo sito.

ricordare

ricordare

Abbiamo già parlato di come funzionano la memoria e i ricordi, oggi voglio raccontarvi qualcosa successa in questi giorni che mi ha riempita di speranza. Qualcosa che ricorderò durante molto tempo.

il demone della paura

il demone della paura

La settimana scorsa abbiamo parlato del demone della colpa, molto legato alla tradizione occidentale e ai nostri tempi, oggi voglio parlarvi di un’altro demone, quello della paura, che è uno dei più universali.

il vaso vuoto

il vaso vuoto

Dicono che c’era una volta, un giovane operaio che viveva in un regno d’oriente. Lavorava il rame, fabbricava magnifici utensili che vendeva al mercato. Era felice e l’unica cosa che ancora gli mancava era trovare la donna della sua vita.

dare l’esempio

dare l’esempio

Abbiamo già parlato di come, spesso, sembra che molti amino lamentarsi che non ci sono più i valori di una volta, che le cose più importanti si stanno perdendo e che i giovani siano sempre più egoisti, sempre più sradicati.

il demone della colpa

il demone della colpa

Sapete che mi piace pensare ai pensieri come voci nella testa, per quanto riguarda i pensieri “negativi”, li immagino come se fossero delle parole pronunciate all’orecchio da un demone. Uno pieno di sè, cattivo e supponente.

le monete sbagliate

le monete sbagliate

Dicono che c’era una volta, un ragazzo che diceva che nulla gli andava bene nella vita. Era nato in una famiglia povera, il suo papà era mancato quando era piccolo e a scuola non riusciva a capire tutto perchè aveva sempre sonno, giacchè doveva aiutare la mamma, sarta, che lavorava da casa.

Le 5 Ferite e Come Guarirle (2002)

Le 5 Ferite e Come Guarirle (2002)

Mercoledì, al giardino dei libri hanno fatto un webinar sul libro Le 5 Ferite e Come Guarirle, Rifiuto, Abbandono, Ingiustizia, Umiliazione e Tradimento, in cui Lise Bourbeau traccia cinque profili fisici, caratteriali e comportamentali, che corrispondono alle suddette cinque ferite dell’anima.

con chi ce l’hai?

con chi ce l’hai?

Una delle cose che non smette mai di stupirmi di questo popolo italiano, che per altre cose adoro, è la capacità di lamentarsi di tutto, con maggiore o minore ironia e classe. La cosa peggiore è, secondo me, che non ci si accorge di quanto male fa.

il colore predominante

il colore predominante

Per molti di quelli che giustificano i loro atteggiamento negativi come reazione a quello degli altri, il mondo è tutto di un solo colore, quello della “maggioranza”, dicono frasi tupo “le donne non sanno cosa vogliono”, “gli uomini vogliono solo sesso” o “non ci sono più valori”.

sirene e balene

sirene e balene

Dicono che c’era una volta, qualche tempo fa, sulla vetrina di una palestra, comparve un manifesto che rappresentava una ragazza molto bella, alta e magra, accompagnata dalla scritta “QUEST’ESTATE VUOI ESSERE SIRENA O BALENA?”. Si dice che una donna, di cui non ci è pervenuta la tipologia fisica ha risposto alla domanda in questi termini :

I 5 Livelli della Leadership (2016)

I 5 Livelli della Leadership (2016)

In questo periodo si sente molto parlare della differenza fra capi e leader, oggi voglio parlarvi di uno dei libri sulla leadership che mi è piaciuto di più. I 5 Livelli della Leadership, di John C. Maxwell.