La tua voce può cambiarti la vita (2013)

20 May 22

Questa settimana voglio parlarvi del libro La tua voce può cambiarti la vita, di Ciro Imparato, una bellissima riflessione sul poetere della voce per trasmettere messaggi che conquistano perchè aggiungono alla logica dei contenuti l’emotivita del loro imballaggio.

In questo libro, l’autore, doppiatore, formatore e voice coach, unisce alla sua esperienza pratica i suoi studi di psicologia per spiegarci perchè alcuni messaggi non arrivano, non danno i frutti che ci aspettiamo, perchè sentiamo una mancanza di coerenza fra quel che viene detto e come viene detto.

Ci spiega, con una metafora di colori, che c’è una voce che trasmette amicizia e complicità, una che trasmette fiducia, una che trasmette autorevolezza e una che trasmette passione, e anche come modulare la nostra voce per sottolineare i nostri messaggi del colore giusto.

Piccolissimi cambiamenti che potrebbero cambiarci la vita se impariamo a usarli, non solo per speaker, anzi, per chiunque voglia migliorare la sua comunicazione al lavoro, in famiglia, con gli amici e persino con noi stessi.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Terzo accordo: Non supporre nulla. Il modo per evitare di fare supposizioni è quello di fare domande. Assicuratevi che la comunicazione sia chiara. Se non capite, chiedete.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.