come stai

Qualche mese fa abbiamo parlato di come affrontare le accuse ingiustificate. In questi giorni che un po’ tutti accusano un po’ tutti, ci penso spesso, a quello che ci manca veramente, come umanità, e secondo me è chiederci come stiamo.

Chiederci come stiamo gli uni agli altri e anche chiedercelo noi stessi, quando siamo da soli, e quando siamo in compagnia. Sul serio, con vero interesse, e pazienza, dandoci tuttp il tempo per rispondere.

Perchè “come stiamo” è molto importante. Abbiamo già parlato di come le nostre emozioni influenzino le nostre azioni, e di come le nostre credenze influenzino le nostre emozioni. E, soprattutto, di come modificare le nostre credenze per cambiare le emozioni dalla base.

Chiederci come stiamo, noi stessi, per capire cosa c’è dietro alle nostre parole quando parliamo, per portare in superficie quello che c’è sotto e che non si vede.

E chiedercelo l’un l’altro per capire cosa non ci stiamo dicendo, perchè quando le persone si comportano in modi incomprensibili è perchè c’è sotto qualcosa che non sappiamo e che non stiamo tenendo in considerazione.

Anche perchè, siccome spesso stiamo più attenti delle emozioni degli altri, dei loro sentimenti, che dei nostri. Potrebbe essere che chi abbiamo di fronte non si sia fatto la domanda e stia aspettando che gliela facciamo noi.

Infatti, il mio invito è proprio a lavorare su questa domanda, ad approfondire, a chiederci come stiamo soprattutto quando non otteniamo quel che volevamo dalla vita, per capire perchè non stiamo dando il meglio di noi. Che ne dite? Proviamo? Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1) Il maggior freno al cambiamento è in noi stessi...
2) Le cose non migliorano se non cambi te stesso...
3) C’è sempre nuovo formaggio là fuori, che tu ci creda o no...

 

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.

Mi faccio una promessa (2020)

Mi faccio una promessa (2020)

Con l’arrivo delle vacanze mi torna sempre il desiderio di ordine in casa. Quest’anno ho letto Mi faccio una promessa, entro tre mesi la mia casa sarà uno spettacolo, trovato per caso tra le novità di Amazon Kindle Unlimited.

Il principe dimenticato (2020)

Il principe dimenticato (2020)

Oggi mi sono guardata di nuovo un film con Omar Sy, il principe dimenticato, come in famiglia all’improvviso, una bellissima storia di un padre e di sua figlia. In questo caso, ambientata in due mondi, quello reale e quello della fantasia.