giochi, problemi, avventure

Dopo un mese rifflettendo sul cambiamento, sul quando, come, e perchè cambiare, a giugno cercheremo di concretare un po’ di più, chiedendoci “perchè no?” a tutti i cambiamenti e i miglioramenti che non riusciamo a mettere in moto. In questo prossimo incontro, vedremo tecniche e concetti che ci renderanno più semplice scegliere cosa cambiare e come ottenere i risultati desiderati al livello più profondo possibile.

Uno dei concetti che più mi è piaciuto del libro Reinventa te stesso, di Steve Chandler, è stato il discorso che fa sulle similitudini e differenze tra problema, gioco e avventura. Su come, se cambiassimo la parola che usiamo, potrebbe cambiare il modo in cui affrontiamo e viviamo alcune situazioni. Dice che, se i bambini come compiti per le vacanze avessero da risolvere giochi di matematica invece che problemi, li farebbero più volentieri; e anche che se i giornalini di enigmistica fossero pieni di problemi invece che di giochi… forse non li comprerebbe nessuno.

  • Un problema è qualcosa da risolvere, difficile, complicato, una punizione, forse persino pericoloso, qualcosa che non vorremmo affrontare.
  • Un gioco è qualcosa da risolvere, interessante, intrigante, una sfida, parla direttamente con la nostra curiosità e non vorremmo mai smettere.
  • Un’avventura è qualcosa da risolvere, difficile, appassionante, forse persino pericolosa, da attraversare per uscirne più forti, ricchi o felici.

Riassumendo, da un certo punto di vista sono la stessa cosa e dall’altro sono cose completamente diverse… La buona notizia è che la differenza dipende soltanto da noi, dal nostro atteggiamento, da come li vediamo, e da come ci poniamo nei loro confronti…

Cosa ne pensate? Vi ho incuriositi? Spero di si… se vi va di partecipare, vi aspetto!

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Incamminatevi sul sentiero della manifestazione della vostra spiritualità praticando l'amore incondizionato. Realizzerete la divina connessione liberandovi di tutti gli strumenti dell’io: giudizio, ira, moralismo, prediche, odio, rancore...

Wayne W DyerInventarsi la vita

 

nuotare

nuotare

Dicono che c’era una volta un dotto professore, uno dei luminari più importanti del mondo, che veniva spesso invitato a tenere lezioni in tante università e circoli, era stato persino candidato al premio Nobel.

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Oggi voglio parlarvi di un’altra commedia italiana vista su amazon premiun, Torno indietro e cambio tutto, con Raoul Bova, che racconta la storia di due amici che, insoddisfatti delle proprie vite, sperano di tornare indietro di vent’anni…

paure contrapposte

paure contrapposte

Ieri, nel nostro secondo incontro dopo il lockdown, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, e con il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” abbiamo continuato a parlare di protezione, sicurezza e paure.

non capisco

non capisco

Oggi vorrei riflettere insieme a voi sul significato e l’uso di un paio di parole che, in molti casi, anche se potrebbero aiutarci ad uscire dai problemi e, tendono a farci sprofondare sempre di più: “non capisco”.