superare gli ostacoli

20 Jul 21

Non ricordo esttamente in quale dei libri di Emmet Fox che ho letto in questi ultimi mesi c’era una frase che mi ha colpito moltissimo, diceva qualcosa tipo “se la tua preghiera non funziona perchè c’è un ostacolo, prega prima, per un po’, per la sparizione dell’ostacolo”.

Infatti, se pensiamo ad una qualunque gara ad ostacoli, quelli che gareggiano si concentrano in ogni ostacolo per superarlo, perchè solo superandoli tutti si piò vincere la gara. Invece nella vita, spesso, quando troviamo un ostacolo, lo usiamo per fermarci, per arrenderci, per lasciar perdere.

I problemi diventano scuse. E declassiamo tutti i nostri voglio alla categoria di vorrei. Vorrei guadagnare più soldi ma in questa azienda è impossibile. Vorrei essere tranquilla ma vivendo con mia madre non riesco. Vorrei innamorarmi di un uomo ma tutti quelli che incontro sono uguali. In ogni caso c’è un ostacolo e noi, invece di cercare il modo di toglierlo dalla nostra strada, lo rendiamo così forte da dimenticare qual era il nostro obbiettivo.

Ma non è colpa nostra, ci è stato insegnato così, da i nostri genitori, quando volevamo fare qualcosa che loro non volevano e hanno usato delle scuse, più o meno condivisibili, per fermarci. A scuola, quando abbiamo avuto idee nostre e abbiamo voluto fare qualcosa di diverso e qualcuno ha usato delle difficoltà per fermarci. E da lì, in ogni ambito. Molte volte. Fino a quando non è diventato il nostro modo abituale di reagire.

La buona notizia è che, senza rendersi conto, ci hanno anche insegnato come superare o aggirare i problemi quando avevano interesse nella nostra riuscita. Ci hanno insegnato a studiare per gli esami che non ci piacevano perchè “alla fine” avremmo avuto un diploma. Ci hanno insegnato a usare la nostra creatività per cercare delle soluzioni alternative per raggiungere i loro obbiettivi, quando con le loro teste non le trovavano.

 Il mio invito possitivo di  oggi è proprio a imparare ad usare questa creatività quando conviene a noi, anche se non tutti sono d’accordo. A prenderci la nostra responsabilità e decidere cosa vogliamo, per quale strada vogliamo arrivarci e come affrontare ogni ostacolo nel nostro percorso. cadendo e rialzandoci tutte le volte che sarà necessario, sbagliando e imparando, . Che ne dite? Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Quando due persone s’incontrano, e una sta a testa in giù, non è così semplice stabilire chi dei due sta nel verso giusto.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

giustizia divina

giustizia divina

giustizia divina

23 May 22

Dicono che c’era una un gruppo di ragazzi molto poveri che, mentre giocava, trovò un sacchettino molto carino con ventisei bacche rosse. Siccome loro erano cinque e la divisione non era esatta, andarono a chiedere alla donna più anziana del villaggio aiuto per dividerle equamente.

La famiglia ideale (2021)

La famiglia ideale (2021)

Questa settimana ho visto un altro film spagnolo su Netflix, La famiglia ideale, con altri due attori spagnoli che adoro, Belén Rueda e Jose Coronado, nei panni di due persone molto diverse che, conoscendosi finiranno per scombinare molte vite.

idealizzare

idealizzare

L’altro giorno stavo parlando con alcune amiche dei problemi di tutti i giorni, ognuna parlava delle cose che faceva fatica a gestire e, quando anche io ho raccontato qualcosa mi hanno guardata malissimo, perchè pensavano che, siccome aiuto le persone a risolvere problemi, io non ne avessi.