Reinventa Te Stesso (2009)

Un altro libro molto interessante parlando di cambiare è il meraviglioso Reinventa te stesso, di Steve Chandler, che ci spiega come possiamo cambiare quello che siamo, in qualsiasi momento, se non ci piace quello che siamo diventati, perchè non siamo oggetti ma persone in divenire…

Gli aspetti più importanti :

  • La personalità è una stratificazione di abitudini, perciò si puì cambiare in qualsiasi momento, cambiando le abitudini, inoltre è stata creata per diffenderci e nasconderci da qualche pericolo, probabilmente nel passato da una parte di noi molto più giovane e probabilmente più piccola e più debole di chi siamo oggi.
  • Le preocupazioni sono il nostro maggior nemico perchè ci mantengono occupati sul futuro, e lontano dal presente che è l’unico posto in cui possiamo essere padroni, ci rendono incapaci, schiavi e ci rendono quasi impossibile imparare, risolvere i problemi e diventare cocreatori della nostra vita.
  • La zona de comfort è una trapola mortale, che ci impedisce di progredire e di diventare forti, dovrebbe essere solo uno spazio per riposarci e ricaricarci, dopo un problema, dopo una brutta situazione, ma la nostra società ci ha insegnato a cercare la semplicità e la facilità a tutti i costi.
  • Ci sono due possibili atteggiamenti dietro a qualsiasi cosa noi diciamo, pensiamo o facciamo, la vittima e il padrone. Con la vittima sempre pronta a trovare scuse, a generalizzare le cose negative e piena di paura di fallire e il padrone sempre pronto a trovare nuove strade, a generalizzare a suo favore e pieno di desiderio di imparare lezioni ovunque e in ogni modo…
  • Il potere di qualsiasi parola mettiamo dopo alle parole “io sono”, io sono sommerso dal lavoro, stanco morto, stanco ma felice, occupato come profezie autoavveranti

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

Il Ritorno di Mary Poppins (2018)

Anche oggi, voglio parlare di immaginazione con Il Ritorno di Mary Poppins, molto particolare perchè è un musical e anche un mix di animazione e attori. Diciamo che a me piacciono tutti i generi, ma ve ne voglio parlare perchè credo che tutti abbiamo bisogno di questo tipo di messaggi… E, come cantano a metà film “non dovremmo giudicare un libro dalla copertina” nè un film dal suo genere.

di eroi e di battaglie

Oggi voglio farvi il primo aggiornamento sul progetto degli eroi, come dicevo, nel laboratorio stiamo ripercorrendo una versione adattata di quello che si chiama il viaggio dell’eroe. Un viaggio di crescita personale, fatto da riflessioni e cambiamenti interiori in risposta a sfide e cambiamenti esteriori.

corpo, mente e spirito

Ieri stavo riflettendo alla ricerca di una nuova metafora per rappresentare la nostra tripla natura, come corpo, mente e spirito, un po’ ispirata dai libri che sto leggendo e preparando ma anche dai discordi con alcune persone molto scettiche, e mi sono ricordata i disegni delle isole che avevo fatto per parlare di ponti e di tunnel.

come si perde la vita

Dicono che c’era una volta un bambino che viveva con i nonni perchè i genitori erano morti quando era molto piccolo. I nonni erano anziani ma arzilli e non gli fecero mai mancare nulla. Cresceva felice e sereno finchè un giorno venne a mancare anche la nonna.

Come Parlare Perché i Ragazzi ti Ascoltino (2005)

Dopo quello dei bambini mi sono letta anche un’altro libro di Adele Faber ed Elaine Mazlish, Come Parlare Perché i Ragazzi ti Ascoltino & Come Ascoltare Perché ti Parlino, dedicato alle problematiche con i ragazzi adolescenti, più grandi, più caparbi e più soggetti a rischi incontrollabili dalla la loro maggiore autonomia.