Soul (2020)

Il giorno di Natale, finalmente, è uscito Soul, l’ultimo film firmato da Disney Pixar, dagli sceneggiatori di Inside Out, Up, Coco, e anche Monsters & co. e e devo dire che l’ho amato dall’inizio alla fine. Ogni disegno, ogni personaggio, ogni pensiero, ogni parola…

Racconta la storia di un uomo, un musicista jazz, che si guadagna la vita insegnando musica ai bambini nell’attesa della sua grande opportunità, e quando questa arriva… niente risulta come sarebbe dovuto essere.

Un viaggio nell’aldilà, in una bellissima rappresentazione di come funziona lo spazio prima e dopo la vita, uno spazio parallelo con cui si può entrare in contatto anche da vivi, quando si parla la stessa lingua, quella del senso della vita.

Se non l’avete visto ve lo consiglio dal profondo della mia anima, se l’avete visto, ditemi cosa ne pensate, ne sono curiosa.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cambiando il modo in cui elaborate ogni evento che via via si presenta sul vostro cammino, potrete vivere una vita felice e realizzata, priva di disordine emotivo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

Words and Pictures (2013)

Words and Pictures (2013)

Questa settimana ho letto su facebook che qualcuno aveva visto Words and Pictures, con Clive Owen e Juliette Binoche, e mi sono incuriosita, l’ho visto su rayplay e mi è proprio piaciuto. Un film che fa riflettere sull’importanza delle parole e delle immagini.

la bestia è in noi

la bestia è in noi

Molti, quando parlo della bestia, si irrigidiscono e dicono “io non sono una bestia, io sono una persona educata”, martedì al nostro prossimo incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, vedremo come in realtà la bestia è un archetipo che si può trovare in ognuno di noi.

confusione di ruoli

confusione di ruoli

Una delle cause più importanti, secondo la mia esperienza personale e come coach la più importante in assoluto, della maggior parte dei problemi relazionali che troviamo in tutti i nostri rapporti è quella che possiamo chiamare “la confusione di ruoli”.