LOVE LAB

Tra i nuovi progetti per il prossimo anno, oltre ai libri e oltre ai cambiamenti al format di facciamo pace, ci saranno dei “labs” e uno di quelli che più mi ispira è il Love Lab, un laboratorio per imparare ad amare, prima noi stessi e poi gli altri, per imparare cos’è veramente l’amore e come coltivarlo.

Dedicando più tempo ad un argomento specifico potremo fare un lavoro più pratico, analizzare meglio le diverse possibilità e sentire nel nostro profondo l’effetto dei diversi pensieri, parole, azioni… ecc.

L’idea è usare una tecnica, di nuovo un acronimo, molto simile a quello che usavamo per capire quando e come cambiare, che era ORA. Adesso attraverseremo una PORTA: Parlare, Osservare, Riflettere, Trarre le proprie conclusioni per poi Agire di conseguenza.

Parleremo di dipendenza, codipendenza e indipendenza, parleremo di amore incondizionato, parleremo di egoismo malato e di sano egoismo, parleremo di come l’amore può cambiare la nostra vita.

Poi osserveremo nel nostro passato e anche con piccoli esercizi nel presente gli effetti di ogni sentimento, di ogni atteggiamento, di ogni modalità di interazione nelle relazioni.

Ognuno avrà un tempo per riflettere sulla sua posizione attuale, il suo passato e il futuro che vorrebbe vivere rispetto all’amore.

E ci sarà un momento perchè chi ha voglia possa condividere le conclusione che ha tratto, e soprattutto per fare dei piani di “miglioramento”, dei piani evolutivi, completamente personalizzati.

Per finire, ognuno farà la sua parte, agendo di conseguenza, all’interno del gruppo, all’esterno del gruppo, con se stesso e un po’ con tutti perchè l’amore non è solo per le coppie, è uno dei motori che muove il mondo, e, secondo me, la sua mancanza è quello che lo sta portando alla deriva.

Bisogna ancora decidere il format, se farlo di uno o due weekend intensivi, se un giorno intero nel weekend durante due weekend o mezza giornata a settimana durante quattro settimane. Potrebbe interessarvi? Quale opzione vi sembra più interessante? Conoscete qualcuno a cui potrebbe interessare? Aspetto vostre news!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi evitare che tristezza e paura ti volino attorno; quello che puoi evitare è che si costruiscano un nido nella tua testa.

 

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.

Mi faccio una promessa (2020)

Mi faccio una promessa (2020)

Con l’arrivo delle vacanze mi torna sempre il desiderio di ordine in casa. Quest’anno ho letto Mi faccio una promessa, entro tre mesi la mia casa sarà uno spettacolo, trovato per caso tra le novità di Amazon Kindle Unlimited.

Il principe dimenticato (2020)

Il principe dimenticato (2020)

Oggi mi sono guardata di nuovo un film con Omar Sy, il principe dimenticato, come in famiglia all’improvviso, una bellissima storia di un padre e di sua figlia. In questo caso, ambientata in due mondi, quello reale e quello della fantasia.