come ti senti?

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, continueremo il nostro percorso per smontare fake news, falsi miti e falsi bisogni, parlando, di sentimenti ed emozioni e di cosa li fa scattare, dentro e fuori di noi.

Parleremo di emozioni e pensieri, e di come, al contrario di quello che normalmente si dice, oltre ad essere le seconde che dipendono dalle prime, riflettono molto più quello che abbiamo dentro che quello che ci può succedere “da fuori”.

Abbiamo già parlato della teoria della vacanza studio e del fatto che, secondo me, siamo qui per imparare delle materie personali, tra cui ci sono anche due materie obbligatorie che sono il perdono e l’amore incondizionato

Le altre materie, sempre per come la vedo io, quelle personali, sono legate alle emozioni e a come imparare a superarle e a tenerle sotto controllo, perchè non siano loro a controllare noi e a farci fare delle cose di cui poi possiamo pentirci…

Alla fine, anche se ci hanno detto sempre che sono le circostanze a farci sentire come ci sentiamo, in realtà ci sentiamo sempre come pensiamo di meritarci di sentire, nel bene e nel male. Ed è per questo che molte emozioni e sentimenti sembrano ripetersi e ritornare.

Le situazioni che troviamo fuori ci fanno sentire come crediamo di dover sentirci, ci fanno da specchio,di quello che abbiamo dentro. È per questo che le stesse situazioni possono essere un problema per qualcuno e per qualcun altro no.

Il mio invito possitivo, per concludere, oltre a venire e partecipare all’incontro, è a smettere di cercare di aggiustare le situazioni esterne e dedicare più tempo a lavorare all’interno! Che ne dite? Proviamo? Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.