sensazione e sentimento

Una delle più grandi soddisfazioni che mi da questo lavoro è quando in famiglia (sia le mie figlie che i miei genitori) mi chiedono di ripetere qualche concetto. Da un lato perchè vuol dire che mi stavano ascoltando, dicendo cose così diverse da quelle che dicono i mainstream spesso fanno facce strane, ma soprattutto perchè hanno continuato a pensarci dopo. E questo è proprio il mio obiettivo.

Ve ne parlo perchè uno dei WhatsApp più simpatici che ho ricevuto nella mia vita è stato di mia mamma che mi chiedeva: “mi ricordi la differenza fra sensazione e sentimento?”, così come chi chiede a che ora arrivi, che butto la pasta.

Oggi vi racconto cosa le risposi perchè domani penso di parlarne a facciamo pace, chiaramente per come l’ho capita io, senza nessuna intenzione di sindacare o di evangelizzare nessuno. È solo una storia per capirci e ognuno veda se gli risuona o meno.

Il fatto è che noi sentiamo qualcosa, una sensazione, un calore, un dolore, una stretta da qualche parte, dal punto di vista fisiologico, e subito la nostra mente si chiede: cosa sta succedendo? “legge” la sensazione, la associa ad un pensiero e la fa diventare sentimento. Di fatto, tante volte, cambiando il pensiero il sentimento sparisce persino più in fretta della sensazione.

 Se guardate l’immagine che ho scelto per questo post, alcune emozioni, a livello fisico e di temperatura si somigliano moltissimo. L’agitazione può essere nervosismo e ansia o semplicemente sorpresa. La mia proposta è di osservare, riflettere e agire tenendo in considerazione questo aspetto per sentirci più forti e meno “in balia” delle nostre emozioni.

Che ne pensate? Vi sembra abbia una logica? Aspetto i vostri commenti…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annusa spesso il formaggio così da sapere quando sta invecchiando

 

affrontare la pausa

affrontare la pausa

Dicono che c’era una volta un ragazzo che voleva diventare monaco ma quando fu al monastero gli dissero che prima doveva prepararsi. Avrebbe dovuto stare da solo due mesi nella sua casa e poi l’avrebbero ammesso.

Ricominciare da se (2017)

Ricominciare da se (2017)

Visto che nelle ultime settimane abbiamo parlato molto più del solito di autoanalisi e reinvenzione, oggi vorrei tornare a Osho, per parlarvi di Ricominciare da Sé, una guida per un viaggio di conoscenza profonda di noi stessi e delle chiavi della beatitudine.

Focus (2015)

Focus (2015)

E anche oggi voglio parlarvi di un film visto su Netflix, con Will Smith, Focus – Niente è come sembra, di nuovo un film su truffatori per rimanere attenti alle manipolazioni di cui siamo costantemente vittime inconsapevoli.

riempire la vita

riempire la vita

Ci sono persone che passano tutta la loro vita ad aspettare un momento migliore, altri a lavorare sodo per ottenere qualcosa e altre perdono tempo a lamentarsi e a indignarsi. Molti vivono per inerzia e pochi si accorgono di poter scegliere.