PENSARE

Ieri all’incontro di facciamo pace, alla fine abbiamo parlato del pensiero, di come pensiamo e di come il modo in cui pensiamo condiziona il resto della nostra vita, come diceva Gandhi, giacchè è il primo filtro attraverso il cuale passa il nostro mondo.

 Ed è anche quello più sottile perciò quello più “semplice” da cambiare (non dico che sia semplice o veloce ma che è più semplice cambiare un pensiero che cambiare un’abitudine), abbiamo analizzato con un acronimo alcuni degli aspetti più importanti a cui possiamo prestare attenzione se vogliamo migliorare la nostra capacità di pensare:

P.ogni pensiero parte di una serie di premesse, di credenze, più o meno limitanti, completamente personali e che fanno parte del percorso di ognuno;

E.oltre alle credenze, nei nostri pensieri normalmente si mischiano le nostre emozioni, che sono comunque così interrelazionate con essi da essere difficili da staccare;

N.la enne ci ricorda che normalmente, ogni pensiero risponde ad una necessità e che perchè sia utile dovrebbe essere il più neutrale possibile;

S.la esse sta per situazioni, perchè ogni pensiero, anche se sembra obiettivo, è facile che sia condizionato da dove ci troviamo, e quando non troviamo una soluzione ad un problema, può essere utile pensarci di nuovo in un’altro momento;

A.la A ci ricorda che il pensare deve portare all’azione, all’agire, perchè se rimane tutto solo pensato non serve a nulla, non porta da nessuna parte;

R.la R ci ricorda che quando il pensare non ci porta dove vogliamo possiamo sempre riflettere su quanto siamo realisti o se ci stiamo prendendo le nostre responsabilità;

E.per finire, tutto questo processo di analisi avrebbe come obiettivo portarci ad una emancipazione sia emotiva che dai nostri pensieri precendenti per poter sfruttare meglio questa nostra capacità. 

C’eravate? Vi è piaciuto? Spero di si e vi aspetto ai prossimi incontri…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Qualunque cosa ti capiti nella vita, tu solo hai la facoltà di decidere come reagire. Se ti abitui a cercare in ogni situazione il lato positivo, la qualità della tua vita sarà più elevata e più ricca. Questa è una delle leggi più importanti della natura

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.

l’universo in tasca

l’universo in tasca

Dicono che c’era una volta un grande guerriero, famoso perchè vinceva le battaglie con facilità. I suoi omini che lo ammiravano tanto che avrebbero dato la vita per lui. Dicevano che era rigido ma giusto, che aveva i piedi per terra ma anche un tocco magico.