la vita di prima

In questi giorni di privazioni per tutti, di paure, ansie e frustrazioni per molti, sento sempre più spesso gente che spera, che si chiede quando torneremo alla vita di prima? Alcuni rispondono che non torneremo presto, altri dicono che mai.

Io, da life coach abituata a fare domande, mi chiedo, così tanto vi piaceva la vita di prima, con tutti i suoi lati negativi, le ingiustizie, le mancanze di coerenza, gli obblighi e le necessità che questa quarantena sta dimostrando non erano così necessarie?

Questa quarantena sta tirando fuori delle cose che tenevamo nascoste molto bene, a livello personale, le emozioni come paura e rabbia; e a livello globale, sociale, come le mancanze del sistema di deleghe in cui viviamo, politico, economico, religioso, sanitario.

Ognuno sta facendo del suo meglio, con le infomazioni e le risorse di cui dispone per vivere meglio questa difficoltà, ma molti stanno perdendo di vista quello che credo sia la cosa più importante: il cosa faremo dopo?, perchè, prima o poi, questo periodo finirà. E la maggior parte di noi sarà ancora qui.

Oggi vi invito a farvi delle domande tipo: cosa terremo da questo periodo? cosa ci vogliamo portarci nel futuro? la paura, l’ansia, la sfiducia, la rassegnazione, i pregiudizi, la ricerca di colpevoli per ogni e lo scambio di accuse? O la generosità, l’altruismo, l’allegria…

Come dicevo, il mio invito è ad approfittare della quarantena per immaginare una vita nuova, un mondo nuovo, migliore. Che ne dite? Proviamo? Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Pensa agli altri, ci dice la società. Ama il prossimo tuo, esorta la Chiesa. A quanto pare, nessuno si ricorda mai del "come te stesso". Se è vero che vuoi conseguire la felicità nel presente, proprio questo, invece, dovrai imparare a fare: amare te stesso.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

piccole distrazioni

piccole distrazioni

Da inizio settembre mi sono messa a dieta, sono andata da Manuel Turolla, l’autore del libro Il metabolismo intelligente di cui vi avevo parlato. Tra le altre cose, ho smesso di bere cocacola, anche se era zero e di mangiare qualsiasi cosa tra i pasti.

i tre livelli del sè

i tre livelli del sè

Dicono che c’era una volta un saggio insegnante di filosofia, ammirato da tutti i suoi allievi perchè non insegnava solo la storia dei filosofi, ma anche a pensare. Un giorno, quando arrivò in classe i ragazzi erano particolarmente agitati per una frase letta nel bigliettino di un biscotto della fortuna.

La vita davanti a sè (2020)

La vita davanti a sè (2020)

Questa settimana, in questo clima di desunione e di guerra dei poveri mi sono guardata La vita davanti a sè, con una Sofia Loren che arriva al cuore anche alla sua età e un bravissimo Ibrahima Gueye.