schiavitù moderne

Al prossimo incontro di facciamo pace per iniziare l’annocon il piede giusto, parleremo di libertà e di schiavitù moderne, di quelle che sentiamo come nostre, ognuno di noi, di quelle che sentiamo come troppo oprimonenti e di quelle che preferiamo mantenere, perchè il gioco vale la candela.

C’è chi dice che siamo schiavi moderni. E ci sono quelli che si sentono liberi. Schiavi del nostro lavoro, del nostro tenore di vita, delle nostre passioni, di cibi come il caffè, il cioccolato o qualsiasi cosa che pensiamo di avere un tale bisogno da non poter farne a meno.

Partendo sempre dalla premessa che facciamo solo delle fotografie della nostra vita, per comprenderci meglio e per capire meglio i collegamenti nascosti fra le diverse relazioni e situazioni in cui viviamo. Perchè con la fretta di stare dietro alla normale amministrazione di ogni giorno, senza fermarci un attimo, perdiamo di vista molte cose.

Si tratta di capire se e quanto siamo liberi, se e quanto dobbiamo ad altri, a noi stessi, alla società in generale, alla nostra famiglia o al nostro capo. Se e quanto siamo disposti a fare per ottenere in cambio quali ricompense.

Perchè la differenza fra uno schiavo e un uomo libero è che lo schiavo non può rinunciare al suo patto con lo schiavista. Mentre l’uomo libero può cambiare idea in qualsiasi momento, quando si accorge che le cose non li stanno più bene, ed è così che può evolvere…

Conoscete l’enneagramma? Vi ho incuriositi? Venite e parliamone…

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Cambio tutto (2020)

Cambio tutto (2020)

Oggi voglio tornare a parlare di una commedia italiana di quelle che amo, Cambio tutto, con Valentina Lodovini, Neri Marcorè, questa volta su amazon prime. Una donna troppo buona per dire quello che pensa, che arriva alla disperazione e cambia tutto dopo un’incontro con un terapeuta carismatico molto particolare.

la gente non cambia

la gente non cambia

Ci sono persone che pensano che la gente cambia e poi ci sono quelli che pensano che la gente non cambia, seguendo il mio adorato maestro Ái, io credo che hanno ragione entrambi. A volte la gente cambia, altre no. Ma quel che è sicuro è che nessuno può cambiare un’altro.

più facile

più facile

L’altro giorno ho portato la mia cagnolina a sterilizzare. Mia figlia voleva farle avere i cuccioli perciò non l’abbiamo fatto prima. Ma abbiamo deciso di farlo ora. È stato uns stimolo esterno che ha aperto la porta al demone della colpa.

con le mani

con le mani

Dicono che c’era una volta una ragazzina che conviveva con un terribile mal di schiena che non si riusciva a curare. Si sentiva come una vecchia e decise di chiedere alla nonna, che aveva problemi simili.