filtrare le notizie

In questi giorni  continuano ad arrivare messaggi di ogni tipo, su quello che sta sucedendo, nel nostro paese, negli altri paesi, che possono influenzare il nostro stato d’animo dando fuoco alle nostre emozioni più distruttive, come la paura e la rabbia.

Oltre alle normali precauzioni da prendere per difenderci da qualsiasi informazione, tipo passarla per i tre setaggi, per vedere se è una notizia vera, buona e necessaria, dobbiamo farci una domanda in più, ed è se è significativo, rilevante

Ve ne parlo perchè in queste settimane spesso mi è capitato di essere contatta da amici e famigliari in Spagna per controllare la veridicità di alcune notizie su quello che sta sucedendo in Italia. E  anche che amici italiani mi diano delle notizie sulla Spagna di cui i miei familiari in Spagna non mi hanno detto niente.

Si parla quasi esclusivamente di veridicità, come se fosse l’unica caratteristica importante in questo momento in cui girano tante bufale e tante informazioni errate.

Ma, secondo me, c’è una caratteristica ancora più importante che è la rilevanza. Non tutto quello che è vero è importante, e statisticamente significativo.

Se una persona arriva in ritardo una volta non vuol dire che sia un ritardatario. Se perdiamo una battaglia piccola non vuol dire che dobbiamo per forza perdere la guerra.

Dobbiamo fare attenzione quando generalizziamo perchè in questa azione c’è spazio per proiettare molto di quello che abbiamo dentro noi, delle nostre emozioni.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.

Mi faccio una promessa (2020)

Mi faccio una promessa (2020)

Con l’arrivo delle vacanze mi torna sempre il desiderio di ordine in casa. Quest’anno ho letto Mi faccio una promessa, entro tre mesi la mia casa sarà uno spettacolo, trovato per caso tra le novità di Amazon Kindle Unlimited.