Donne che corrono coi lupi (2010)

12 May 17

Oggi vi parlo di un libro molto particolare, Donne che corrono coi lupi, in cui Clarissa Pinkola Estés, psicologa e psicanalista junghiana, ci parla delle leggende, delle storie, dei personaggi, degli archetipi e di come queste ci parlano di noi e di quello che abbiamo dentro, risorse, emozioni, sensazioni, desideri… che abbiamo nascosto, rifiutato, legato, e pensato che non ci appartengono…

Che crediamo appartengono solo ai personaggi delle storie, ai buoni e ai cattivi, ma che in verità appartengono anche a noi, sia le une che le altre, anche se si trovano così in profondità che non riusciamo a vederle se non ci fermiamo a cercarle.

Il libro fa un’analisi molto particolare delle vecchie storie che si trasmettevano oralmente e che servivano a crescere interiormente, per coltivare il mondo delle possibilità, delle potenzialità, e per fare anticorpi, quelli che oggi spesso mancano perchè abbiamo smesso di parlarci, di raccontare le cose brutte e quelle belle… Barbablù, La Piccola Fiammiferaia, Vassilissa, Il Brutto Anatroccolo… Fiabe udite e trasformate in magiche suggestioni per crescere ma anche per illuminare, capire e dare un volto a quello che abbiamo dentro, e che non rimanga del tutto buio e incomprensibile…

Anche se lei parla per le donne, io credo che il discorso sia valido un po’ per tutti. Secondo me è molto importante comprendere che dentro di noi c’è un qualcosa di ogni personaggio, di capuccetto rosso, della nonna, del lupo, del cacciatore, e di tutti i personaggi di tutte le storie, di tutti i film, dei libri e anche delle persone che troviamo per strada. Perchè se lo cerchiamo nel profondo, possiamo sentire le loro emozioni, sensazioni, sentimenti, e con queste possiamo trovare le nostre risorse nascoste e sfruttarle e creare dei legami più profondi con gli altri.

L’avete letto? se no, leggetelo e ditemi se vi piace…

0 Comments

Trackbacks/Pingbacks

  1. I dieci commandamenti (2016) ⋆ Amor Ben, ottimizzatrice... - […] parti di noi. Un po’ come Clarissa Pinkola Estés faceva con le fiabe nel libro Donne che corrono coi…

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.

Letargo

Letargo

Per me l’inizio di quest’anno è stato difficile, sono stata male fisicamente, prima con una pesante influenza e poi con quella che sembrava una intossicazione alimentare, non ho avuto febbre ma sono stata la maggior parte del tempo a letto.