chi siamo

Al prossimo incontro, ancora online di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, parleremo di uno degli temi che mi stanno più a cuore, chi siamo, perchè ognuno di noi crede di essere uno, di avere una personalità, una voce, un modo di pensare ma in realtà credo che ne abbiamo diverse.

Ultimamente la parola che più trovo, nei diversi argomenti che studio è integrazione, come soluzione a tutti i problemi della dualità che ci circonda. Una integrazione intesa come accettazione di ogni parte,di ogni possibilità, di ogni aspetto che troviamo, di ogni nostro pensiero, azione ed emozione.

Il contrario di questa integrazione sono la negazione, il giudizio, e la presa di distanze rispetto ad alcuni aspetti, alcune possibilità, alcune parti del mondo esterno, in primis, e anche il rifiuto, e l’occultamento o il mascheramento di alcune parti del nostro mondo interno.

Il problema è che tutto quello che nego, torna sempre più forte per essere accettato, tutto quello che nascondo attira situazioni in cui mi sia necessario tirarlo fuori. Perciò finiamo per trovarci sempre di più in quelle situazioni che neghiamo e a sentirci in quel modo che rifiutiamo.

La buona notizia è che se integriamo, se accettiamo che tutto quel che esperimentiamo nella nostra vita riflette qualcosa che abbiamo dentro,possiamo smettere di cercare di pettinare la nostra immagine allo specchio e iniziare a pettinare la nostra vera testa.

Il mio invito possitivo di oggi è proprio a partecipare all’evento in cui cercheremo di dare dei nomi, delle caratteristiche e una vita propria ad ognuna di queste personalità, di queste caratteristiche di noi, sia a quelle che ci piacciono che a quelle che no, a tutte, sia che ci facciano arrabbiare, rilassare, rattristare, gioire, divertire…

Che ne dite? Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La felicità è facile, ma imparare a non essere infelici può essere arduo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

contenitore e contenuto

contenitore e contenuto

Dicono che c’era una volta un uomo molto ricco che chiese al monastero del suo paese una funzione religiosa per conmemorare la morte del padre avvenuta l'anno prima. Disse che, siccome la sua famiglia era notevole e molto generosa, volevano che fosse ufficiata dal...

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Gli ordini dell’aiuto (2007)

Questa settimana, ho letto Gli ordini dell’aiuto di Bert Hellinger. Un libro che  parla dell’aiuto, dal punto di vista sistemico, e delle regole per aiutare con  il metodo delle Costellazioni Familiari e connettendosi con il sistema, con la coscienza collettiva, per integrare gli aspetti e i personaggi ignorati in ogni situazione.

Hereafter (2010)

Hereafter (2010)

Questa settimana ho guardato Hereafter, un film diretto da Clint Eastwood e protagonizzato, tra altri, da un grandioso Matt Damon. Un film sulla vita e la morte, sulla linea sottile che le separa, sulle persone che possono attraversarla, con esperienze premorte o sentendo delle voci dall’altro lato.