bambini cresciuti

Martedì, al nostro prossimo incontro ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, vedremo le cose che non riusciamo a fare, che non possiamo fare, e quelle che abbiamo persino smesso di volere. E parleremo delle diverse ragioni per cui questo è così.

In un percorso atto a riprenderci la responsabilità e il comando della nostra vita, al primo incontro abbiamo fatto la valutazione della nostra vita, nei diversi ambiti, e ci siamo dati dei voti in funzione della soddisfazione, non degli obiettivi raggiunti o delle aspettative di altri, ma solo della nostra soddisfazione.

Al secondo abbiamo iniziato a parlare di valori, di priorità, di come un buon primo passo per ottenere, aumentare o mantenere la nostra soddisfazione sia definire cosa vogliamo veramente, separandolo da quelli che sono i condizionamenti culturali nei nostri desideri.

Per continuare parleremo di cosa ci impedisce di cercare quello che vogliamo, di cosa ci frena, di cosa ci allontana dalla vita che sogniamo. Perchè la nostra cultura, la nostra società, i “noi” a cui apparteniamo, ci condizionano sia nelle cose che possiamo desiderare che in quelle che possiamo inseguire.

Il mondo ci vuole come dei bambini cresciuti, con giocatoli e piccoli capricci sempre più cari. Con soldi, con case, con lavori, con famiglie… Ma sempre insoddisfatti. E l’insoddisfazione è una caratteristica della personalità bambina.

Il mio invito possitivo di oggi è proprio a diventare grandi, adulti, a riprenderci la responsabilità della nostra vita, a sviluppare le nostre capacità di desiderare e di trovare le strade per ottenere quel che desideriamo. Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Quando due persone s’incontrano, e una sta a testa in giù, non è così semplice stabilire chi dei due sta nel verso giusto.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Modelli di famiglia (2001)

Modelli di famiglia (2001)

Questa settimana, ho letto di nuovo un libro di Giorgio Nardone, Modelli di famiglia, un libro meraviglioso sui rapporti all’interno delle famiglie e sui loro sviluppo e come condiziona la vita di ogni uomo, di ogni donna, dei genitori, e dei figli, sia all’interno della famiglia che all’esterno nei rapporti con gli altri.

i minatori

i minatori

Dicono che c’era una volta un maestro molto amato dai bambini per le sue spiegazioni e per i suoi esempi, spesso preferivano ascoltare le sue storie anche durante la ricreazione, invece di giocare a pallone. Un giorno i bimbi parlavano di potere e gli chiesero chi erano le persone più potenti in assoluto.

Basta dirlo (2021)

Basta dirlo (2021)

Anche questa settimana, ho letto un libro di Wayne Dyer,  questa volta è stato un libro di cui avevo visto un documentario perchè hanno fatto anche il DVD: Il cambiamento. Dall’ambizione al senso della vita. Viaggio spirituale alla ricerca dello scopo dell’esistenza.