una vita di conflitti

14 Feb 17

Secondo la psicobiologia, tutto quello che di negativo ci succede nella vita è il risultato di un conflitto. Dai sintomi e le malattie, più o meno gravi… (persino gli inccidenti) alle ristrettezze economiche, i successi che ci causano tristezza, delusione… e tutto quello che non è perfetto nella nostra vita (in quello che ci succede), secondo questa scuola, dipende da noi e da nostri conflitti interni.

Ogni volta che noi pensiamo che la causa del nostro malessere (fisico, economico, psicologico, ecc.) non dipenda da noi… arriva la psicobiologia e dice che si che dipende da noi, da un nostro conflitto. E per ribadire il concetto ci fa notare che qualcun’altro nella nostra situazione non sentirebbe le stesse emozioni, perciò la causa non è la situazione, ma il modo in cui la viviamo. E questo dipende dai nostri conflitti. Se viviamo una situazione con conflitto stiamo male. Senza conflitto… la stessa situazione può essere neutra o persino una piacevole sfida!

Ci sono tre elementi che possono entrare in conflitto: ciò che voglio, ciò che devo e ciò che posso. Le principali combinazioni che causano conflitto sono:

  • voglio ma non posso: non posso veramente, o anche non devo (potrei anche uccidere qualcuno con un coltello della cucina, ma non devo farlo.
  • devo ma non voglio: dovrei, ma non voglio… se dipendesse da me non lo farei ma (di nuovo) non posso evitarlo, perciò devo farlo.

Riassumendo, in ognuno di questi casi, alla fine, ci sono una parte di noi che vuole e una che non vuole, e non riescono a mettersi d’accordo, non si ascoltano, non collaborano… per questo si dice che abbiamo un conflitto. E la maniera più funzionale di risolverlo è fare parlare queste due parti di noi, ascoltarle, tenere in considerazione le ragioni dell’una e dell’altra perchè non attivino le forze nascoste dell’universo per obbligarci ad andare in una o l’altra direzione e che ci facciano stare male per le scelte fatte senza prestare loro la giusta attenzione…

Cosa ne pensate? Vi sembra credibile questa spiegazione?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Se prendete la vostra felicità e la mettete nelle mani di un'altra persona, prima o poi quella persona la distruggerà.

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.

Letargo

Letargo

Per me l’inizio di quest’anno è stato difficile, sono stata male fisicamente, prima con una pesante influenza e poi con quella che sembrava una intossicazione alimentare, non ho avuto febbre ma sono stata la maggior parte del tempo a letto.