ricrescere senza paura

Ieri, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di come nella nostra società siamo abituati a vivere nella paura ma possiamo sempre decidere di ricrescere nell’amore. Possiamo sempre renderci conto di quando emozioni come la paura ci stanno salvando o stanno fermando la nostra evoluzione.

Per come la vedo io non ci sono emozioni positive e negative, non è che la gioia è sempre bella e la paura sempre brutta. Come ci aveva insegnato il film inside out, ogni emozione ci fa notare una combinazione di ciò che abbiamo dentro e quel che succede fuori, come dicevamo ieri parlando di scintille e gas.

Infatti, abbiamo parlato dei rischi della paura, o meglio, dei rischi che comporta prendere decisioni in preda alla paura, esagerando gli effetti della stessa, perchè la paura può portarci a:

P come proteggerci, prendere precauzioni e aspettarci problemi, ma anche a procrastinare e porci domande.

A come austerità, arrendersi, apatiaastinenza e arrendevolezza, che può farci perdere occasioni.

U ome umore variabile e ubbidienza cieca a ordini o a credenze che non condividiamo, e che può scivolare nel vittimismo.

R come razionalizzare tutto, senza capire le difficoltà che comporta, come rifiutare dell eopportunità di essere felici per paura di soffrire, come portare rancore o avere rimpianti.

A come afflizione, astio, apatia, angoscia, amarezza e ansia. che possono renderci la vita veramente impossibile.

E abbiamo parlato di come il modo migliore per capire quando stiamo esagerando potrebbe essere guardarla in faccia e trasformarla in un rischio da gestire.

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere? Venite al prossimo che continueremo il discorso…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

The social dilemma (2020)

The social dilemma (2020)

In questi giorni molti stanno parlando di questo documentario di Netflix, The social dilemma, che racconta i dietroscena dei servizi di social network “gratuiti”, parlando del loro vero prezzo, anche se non è un pagamento diretto.

come ti senti?

come ti senti?

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, continueremo il nostro percorso per smontare fake news, falsi miti e falsi bisogni, parlando di sentimenti ed emozioni e di cosa li fa scattare, dentro e fuori di noi.

attacco e difesa

attacco e difesa

Di tutte le cose diverse dal solito che ho imparato da quando sono life coach, la cosa che più solleva obiezioni è il fatto che, secondo me, quando una persona dimostra la sua forza lo fa perchè si sente debole, e viceversa.

nuotare

nuotare

Dicono che c’era una volta un dotto professore, uno dei luminari più importanti del mondo, che veniva spesso invitato a tenere lezioni in tante università e circoli, era stato persino candidato al premio Nobel.