la ruota della bestia

Ieri sera, all’incontro di facciamo pace, abbiamo parlato di schiavitù moderne, delle cose o persone che ci fanno comportare in modi diversi da quelli che vorremmo, ma abbiamo anche visto e iniziato a sperimentare uno strumento per riprendere i controlli della nostra vita, una versione della ruota della vita che abbiamo chiamato la ruota della bestia perchè racchiudeva il numero 666…

 Se ricordate la ruota della vita, si tratta di uno strumento per fare una fotografia della nostra vita in diversi aspetti e scegliere su quali iniziare  a lavorare. In questo caso abbiamo fatto una versione un po’ più potente per due ragioni.

  • Primo, perchè abbiamo ridotto il numero di aspetti da gestire… a sei. Questo fa sì che sia più veloce e anche se è un po’ più complicato;
  • Secondo, perchè va un po’ oltre la semplice foto e lavora smuovendo le acque nei diversi ambiti.

La ruota della bestia consiste in:

  • guardarsi dentro e darsi un voto (da 1 a 6) in sei aspetti della nostra vita: corpo, mente, spirito, lavoro, affetti e tempo libero. Bisogna fare d’istinto, senza pensare troppo, le prime cose che ci vengono in mente sono quelle da valutare. Non c’è niente di fisso, di giusto i di sbagliato. È una valutazione a pelle, di cuore, il meno di testa possibile;
  • per ognuno di questi aspetti pensare a qualcosa che potrebbe aumentare questo valore, un desiderio, qualcosa che potrebbe fare la differenza, quello che sentiamo che ci manca;
  • per ognuno di questi aspetti pensare a un “prossimo passo“, qualcosa da fare, di concreto, per avanzare verso quella meta.

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere? Venite al prossimo che continueremo il discorso…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nulla al mondo è normale. Tutto ciò che esiste è un frammento del grande enigma.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Words and Pictures (2013)

Words and Pictures (2013)

Questa settimana ho letto su facebook che qualcuno aveva visto Words and Pictures, con Clive Owen e Juliette Binoche, e mi sono incuriosita, l’ho visto su rayplay e mi è proprio piaciuto. Un film che fa riflettere sull’importanza delle parole e delle immagini.

la bestia è in noi

la bestia è in noi

Molti, quando parlo della bestia, si irrigidiscono e dicono “io non sono una bestia, io sono una persona educata”, martedì al nostro prossimo incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, vedremo come in realtà la bestia è un archetipo che si può trovare in ognuno di noi.

confusione di ruoli

confusione di ruoli

Una delle cause più importanti, secondo la mia esperienza personale e come coach la più importante in assoluto, della maggior parte dei problemi relazionali che troviamo in tutti i nostri rapporti è quella che possiamo chiamare “la confusione di ruoli”.

la stessa storia

la stessa storia

Dicono che c’era una volta un maestro che fu scelto per fare un discorso ai nuovi ragazzi appena arrivati nel monastero. Erano giovani e ancora molto condizionati dal mondo esterno e dalle credenze con cui erano cresciuti perciò era una grande responsabilità.