il genio ingenuo

Ieri all’evento di facciamo pace, come promesso, abbiamo parlato diabbondanza, di come attrarla, gestirla e soprattutto godercela. E abbiamo visto una delle storie che uso spesso per spiegare la legge di attrazione e le vibrazioni a persone che non sono abituate a questi termini, la storia del genio ingenuo.

Abbiamo parlato più volte della legge di attrazione. Si dice che l’universo, la vita, Dio, o come vogliamo chiamarlo, ci invia quello che chiediamo. Ma non è esattamente quello che chiediamo a parole, è più quello che è nella stessa nostra vibrazione, nella stessa nostra lunghezza d’onda. Molti, dopo questa frase, fanno la faccia di “si, già” e preferiscono cambiare argomento. Secondo me è perchè non è affatto chiara la spiegazione.

Siccome a me piacciono le storie, mi sono creata quella del genio ingenuo per spiegarlo in un’altro modo. Secondo questa storia, tutti noi abbiamo a disposizione un genio che ci concede non tre ma tutti i desideri che vogliamo. Ma… c’è sempre un ma… Non capisce le parole, reagisce alle emozioni. Lui sa che possiamo sempre scegliere le emozioni che vogliamo sentire. Anche se noi l’abbiamo dimenticato. E, siccome non giudica, ci invia più cose, persone e situazioni che ci provochino l’emozione scelta.

Dal momento che è ingenuo (si sa che i geni non capiscono quasi mai quello che volevamo) e parte dal presupposto che noi siamo i loro padroni. Non discutte, ci invia quello che chiediamo. E, visto che cambiamo idea così spesso, che cambiamo emozione, le richieste gli arrivano con più forza quanto più tempo le manteniamo.

E, alla fine, in fondo ad ogni emozione c’è sempre una di quelle di base: la paura o l’amore. Persino l’abbondanza, può dipendere dalla nostra paura (ho bisogno di abbondanza per sopravvivere) o dall’amore (mi merito l’abbondanza per condividerla). E sarà più facile da attrarre quando è del secondo tipo.

Cosa ne pensate? C’eravate all’incontro? Qualcosa da aggiungere?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

fare polemica

La settimana scorsa si è sentito molto parlare di clima, di ambiente, di futuro, di bambini e di proteste per sensibilizzare i potenti, i governanti, e anche i votanti che, in teoria, li scelgono. Ci sono stati venerdì manifestazioni in tutto il mondo, anche in Italia, ma adesso bisogna vedere se cambiano qualcosa.

Hotei, il Buddha che ride

Dicono che una volta c’era un monaco buddista che cacciava di serpenti, ma dopo averli catturati toglieva loro il veleno per evitare che mordessero i passanti e poi li liberava, e per la sua bontà ottenne l’illuminazione spirituale. Aveva un grande sorriso e una grande pancia, che si crede contenesse una grandissima anima.

Felix e il segreto delle chiavi magiche (2019)

Finalmente posso darvi una notizia che aspettavamo da anni, è uscito, è pronto, è disponibile per essere acquistato e letto, Felix e il segreto delle chiavi magiche è diventato una realtà grazie a Sergio Chiarla e all’editore ETI. È un romanzo pieno di conversazioni su psicologia e filosofia che ho scritto con la speranza di poter portare i miei messaggi anche agli amici con cui non riesco mai ad approfondire certi discorsi, e non solo.

i limiti della bestia

Ad alcuni fa innervosire tutto questo parlare della bestia, ma è solo un gioco, per tirare fuori la bestia che c’è in noi, quella capace di lottare per quello che crede sia importante, spesso con più cuore di molti umani. La prossima settimana, all’incontro di facciamo pace, vedremo cosa la rende così forte, quasi invincibile…