Vorrei averlo fatto (2012)

In questi giorni, mentre scrivo 13 cose che ho imparato giocando a garden scapes, mi é capitato di parlare del libro Vorrei averlo fatto, di Bronnie Ware sui rimpianti delle persone che stavano per morire e mi sono accorta che non ne avevo parlato qui.

Durante gli anni che passò come infermiera nell’ambito delle cure palliative, ad assistere i malati terminali, che spesso le raccontavano la storia della loro vita e quasi sempre finivano col dire “Vorrei averlo fatto…”. E così finì per scrivere questo libro dove raccoglie le lezioni attinte da chi si avvicinava alla morte, per vivere la propria esistenza in modo consapevole e non avere rimpianti.

  • RIMPIANTO 1: Vorrei aver avuto il coraggio di vivere una vita fedele ai miei principi e non quella che gli altri si aspettavano da me;
  • RIMPIANTO 2: Vorrei non aver lavorato così tanto;
  • RIMPIANTO 3: Vorrei avere avuto il coraggio di esprimere i miei sentimenti;
  • RIMPIANTO 4: Vorrei essere rimasto in contatto con i miei amici;
  • RIMPIANTO 5: Vorrei aver permesso a me stessa di essere più felice.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Quali rimpianti potrebbero essere i vostri? Su cosa potreste lavorare prima che sia troppo tardi? Cosa state aspettando? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La felicità significa non lamentarsi di quello per cui non c'è niente da fare. Le lamentele sono il rifugio di coloro che non hanno fiducia in se stessi.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. DyerLe tue zone erronee

 

Cio che dai ritorna sempre

Cio che dai ritorna sempre

Dicono che c’era una volta un contadino tibetano che bussò alla porta del vicino monastero. Come di prassi, le porte vennero aperte dal monaco responsabile di accogliere le visite. Il contadino senza troppi convenevoli, porse in regalo al giovane monaco alcuni grappoli d’uva.

Guerrieri metropolitani (2015)

Guerrieri metropolitani (2015)

Questa settimana, ho letto Guerrieri metropolitani. Combattere fuori per vincere dentro. La filosofia degli sport da combattimento di Salvatore Brizzi, e mi è piaciuto molto come parla dell’EGO e del qui e ora, di come si possono gestire in ogni situazione.

the manor (2021)

the manor (2021)

Questa settimana ho visto, questa volta su prime video, un film americano molto particolare, The Manor. Un thriller ambientato nei nostri giorni, che mischia momenti di vita normale e reale e una storia paranormale con un finale che non avevo mai visto.