a come atteggiamento

Un’altra delle parole che mi vengono in mente quando penso al linguaggio possitivo è atteggiamento. Credo sia la chiave per aprire tutte le porte, anche quelle del paradiso. L’atteggiamento è quello che vedono gli altri ma è anche una vibrazione che sente l’universo. Ci sono alcuni atteggiamenti poco funzionali, come quello vittimistico o quello saccente.

L’atteggiamento, secondo il dizionario è il comportamento assunto da una persona o da un gruppo di persone in una circostanza o nei riguardi di altre persone e gruppi, o anche rispetto a fatti, dottrine, problemi.

L’atteggiamento possitivo è un atteggiamento possibilistico, che non da mai nulla per scontato, che sa di non sapere abbastanza, è l’atteggiamento che ha un apprendista, sempre pronto a imparare qualcosa di nuovo, e a trovare le soluzioni che si nascondono nei punti ciechi delle nostre convinzioni.

Ed è anche flessibile, adattabile, cambia quando cambiano le circostanze, con coerenza, cresce, si formalizza, e si rilassa. Perchè l’atteggiamento dipende da dove siamo e da con chi ci troviamo, ma soprattutto dipende da chi siamo, da quello che vogliamo ottenere, da quanto siamo in pace e da quanto crediamo di avere il comando della nostra vita.

La buona notizia è proprio questa, che possiamo sempre cambiare il nostro atteggiamento, possiamo imparare e allenarci ad avere un atteggiamento più funzionale e costruttivo.

Il mio invito possitivo di oggi è proprio a partecipare ai nostri incontri di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, per capire gli effetti che ha il nostro atteggiamento sugli altri, e come cambiarlo. Che ne dite? Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cambiando il modo in cui elaborate ogni evento che via via si presenta sul vostro cammino, potrete vivere una vita felice e realizzata, priva di disordine emotivo.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

Tutto normale il prossimo natale (2021)

Tutto normale il prossimo natale (2021)

Tra un mese è Natale e, siccome io amo il Natale ho iniziato a guardarmi i film di Natale di quest’anno con un film Brasiliano, Tutto normale il prossimo Natale, un film sullo spirito del Natale, particolare, che ha incantato persino me che non amo la comicità brasiliana.

l’ordine delle cose

l’ordine delle cose

Dicono che c’era una volta un uomo molto saggio a cui tutti andavano a chiedere consiglio e parole di conforto per ogni occassione. Dicono che una volta uno dei signori più ricchi del luogo gli chiese una frase importante per conmemorare la nascita del suo primo nipote.

La tua parola è una bacchetta magica (1927)

La tua parola è una bacchetta magica (1927)

Questa settimana, ho letto un’altro libro di Florence Scovel Shinn, questa volta ho letto La tua parola è una bacchetta magica, un po’ come il gioco della vita, un compendio di rifflessioni, affermazioni e storie sulla legge di attrazione e il New Thought.