fazzoletti colorati

La settimana scorsa, all’evento di facciamo pace abbiamo parlato di cabaret, abbiamo parlato di comicità, di teatro e di racconti ma il cabaret è anche musica e anche magia. E, infatti, oggi voglio parlare di un vecchio trucco di magia con dei fazzoletti colorati…

Avete presente quel trucco in cui il mago iniziava a tossire come se avesse qualcosa in bocca o nella gola, e tirava fuori un fazzoletto che sembrava infinito, tirava e tirava e continuava a uscire roba, e, ogni volta che sembrava stesse per finire cambiava soltanto colore?

Ho avuto una visione in cui i ricordi erano un po’ come quel fazzoletto, quei fazzoletti… Il film Inside out ce li ha mostrati come delle biglie, come delle bolle di sapone ripiene di un aria di uno o più colori a seconda delle emozioni che il ricordo suscita.

Io me li sono visti più come i fazzoletti che si usano per fare questo trucco. Inizialmente sono aggrovigliati disordinatamente ben nascosti nel buio della bocca del mago e tutti i colori sono vicini gli uni agli altri, fino a quando inizia a tirarli fuori, uno ad uno, e come le ciliegie, uno tira l’altro…

E si possono distinguere i colori. I colori delle diverse emozioni, ogni emozione, una dopo l’altra fino a quando non ci fermiamo, fino a quando non troviamo una emozione che ci fa troppo male, che non vogliamo vedere, e in quel caso ci fermiamo.

Peccato che se ci fermiamo, tutte le emozioni inespresse ci rimangono in gola. Solo quando riusciamo a tirarle fuori tutte possiamo andare avanti e continuare il nostro spettacolo.

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Se devi scegliere tra avere ragione o essere gentile, scegli sempre di essere gentile.

Dr. Wayne W. DyerDr. Wayne W. Dyeril mio sacro destino

 

come ti racconti?

come ti racconti?

Ieri all’incontro di facciamo pace, come promesso, abbiamo iniziato a parlare delle differenze fra pensare, credere, sapere, capire, comprendere e giudicare. Tutte attività che fa la nostra mente e a cui dobbiamo imparare a riconoscere per non cadere nelle sue trappole.

fare l’amore

fare l’amore

Se chiediamo a qualsiasi adulto “normale” se fare l’amore è fra le sue attività preferite è difficile che avremo una risposta negativa. Si sa, è qualcosa di benefico per il corpo, per la mente e persino per lo spirito. Ma, quello che non tutti sanno è che si può fare l’amoremolto più spesso di quanto credono.

amore paterno

amore paterno

Dicono che c’era una volta, una direttrice che, alla riunione dei genitori della scuola, sottolineava l’importanza del sostegno che i genitori devono dare ai figli. Parlava di tempo di qualità, di fare cose insieme e di accumulare esperienze e ricordi.