Wabi sabi (2021)

04 Feb 22

Oggi voglio parlarvi dell’ultimo libro di Selene Calloni Williams, pubblicato in mezzo a questa pandemia che sta cambiando le nostre vite, Wabi sabi. La bellezza della vita imperfetta. La via giapponese per essere felici, un invito a vivere oltre la logica e la razionalità, in contatto con qualcosa di più.

Un percorso di meditazione, semplice e originale,  per cercare la bellezza e la felicità che si trovano nel realismo, per andare oltre all’idealismo della vita a cui siamo abituati, fatta di impegni, di cose materiali, di fretta e che rinnega di tutto quello che è impulsivo, istintivo, passionale, sentimentale o magico.

Tutti i giorni dobbiamo fare i conti con le nostre imperfezioni, con la nostra fragilità e la nostra vulnerabilità, molti le neghiamo, le nascondiamo, sopraffatti da dubbi e preoccupazioni, ci sentiamo spesso vittime delle situazioni, piuttosto che padroni delle nostre scelte, cercando di controllare l’incontrollabile.

In questo libro, ci mostra una via per cambiare, seguendo i principi dello stile di vita wabi sabi, centrale nella cultura giapponese, anche se tanto lontano dalla nostra cultura occidentale.

Un invito a lasciarci andare al naturale fluire dell’esistenza grazie alla forza della calma, della semplicità, dell’umiltà, dell’essenzialità, dell’amore. A imparare, con esercizi pratici e rituali, a riattivare la nostra connessione con la parte più spirituale di noi stessi, quella in grado di accettare, senza ansie nè paure, la transitorietà, l’incompiutezza, l’imperfezione e tutto quello che è, anche se non è come vorremmo o come crediamo che dovrebbe essere.

Una narrazione un po’ romanzata e un po’ divulgativa, con racconti della vita della propria autrice,  e della leggenda di Tomoe, spiegazioni di cosa si intende con ogni caratteristica della filosofia del wabi sabi, la lentezza, l’umiltà, l’imperfezione e l’amore,  la poesia, la bellezza delle cose piccole, rotte o inutili;e descrizioni dettagliate dei rituali e delle cerimonie.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

1) Il maggior freno al cambiamento è in noi stessi...
2) Le cose non migliorano se non cambi te stesso...
3) C’è sempre nuovo formaggio là fuori, che tu ci creda o no...

 

giustizia divina

giustizia divina

giustizia divina

23 May 22

Dicono che c’era una un gruppo di ragazzi molto poveri che, mentre giocava, trovò un sacchettino molto carino con ventisei bacche rosse. Siccome loro erano cinque e la divisione non era esatta, andarono a chiedere alla donna più anziana del villaggio aiuto per dividerle equamente.

La famiglia ideale (2021)

La famiglia ideale (2021)

Questa settimana ho visto un altro film spagnolo su Netflix, La famiglia ideale, con altri due attori spagnoli che adoro, Belén Rueda e Jose Coronado, nei panni di due persone molto diverse che, conoscendosi finiranno per scombinare molte vite.

idealizzare

idealizzare

L’altro giorno stavo parlando con alcune amiche dei problemi di tutti i giorni, ognuna parlava delle cose che faceva fatica a gestire e, quando anche io ho raccontato qualcosa mi hanno guardata malissimo, perchè pensavano che, siccome aiuto le persone a risolvere problemi, io non ne avessi.