sviluppo non lineare

07 Aug 19

Quando ero incinta avevo letto tutti i libri che avevo trovato sullo sviluppo del feto e dei diversi organi. Ricordo che mi aveva colpito il fatto che ogni mese, ogni settimana, si sapeva quali parti del corpo si sviluppavano. Innocentemente avevo pensato che il bebè all’interno della pancia si gonfiasse come un palloncino, tutto contemporaneamente.

La mia seconda figlia è nata un paio di settimane prima della data prevista e ha avuto alcuni problemi digestivi, secondo la pediatra, perchè il il tubo digerente, che si sviluppa nell’ultimo mese, non era “finito”. A vederla sembrava perfetta ma “dentro” non era del tutto “cotta”. Anche mentre le mie figlie crescevano, spesso mi è sembrato che crescessero un po’ in altura durante un periodo, diventando alte e magre, e poi si “riempissero di nuovo”, diventando più bilanciate.

Credo che anche nello sviluppo psicologico succeda qualcosa di simile, sviluppiamo un po’ alcuni aspetti, un po’ altri. E, per via delle cose che ci succedono, su alcuni ci blocchiamo e non andiamo avanti come per gli altri.

Una persona di venti o anche trent’anni potrebbe essere perfettamente adulta, indipendente e persino autosufficiente e allo stesso tempo avere delle lacune gigantesche in alcuni aspetti relazionali. E, siccome per ognuno è diverso, nelle dinamiche interpersonali si ritrovano e spesso si agganciano.

 Ogni volta che troviamo una di queste lacune, tendiamo a fare di tutta l’erba un fascio, ignorandolo per salvaguardare la nostra immagine capace e potente o dando a questo aspetto un’importanza smisurata e svalutando tutto il resto.

La buona notizia è che possiamo, sapendo guardare, riconoscere questi aspetti come parti di un tutto, dare loro il tempo di svilupparsi, eliminare i blocchi, crescere e diventare più felici.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Ma cosa facciamo, in genere, quando abbiamo un sentimento negativo? "È colpa sua. Deve cambiare". No! Il mondo è a posto. Chi deve cambiare siete voi.

L come libertà (di opinione)

L come libertà (di opinione)

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo e un tema di cui si parla molto in questi giorni è la libertà di espressione, di opinione, che molti pensiamo stia sparendo di nuovo per mano di quelli che fino a poco fa la chiedevano a grandi voci. Quando erano loro a non poter dire quello che pensavano, a essere perseguitati per le loro idee e a essere “contro-corrente”.

rimedio contro la morte

rimedio contro la morte

Dicono che c’era una volta, all’epoca del Buddha, una donna a cui morì il suo unico figlio. La donna era disperata, non riusciva a lasciare che lo seppellissero, convinta che ci fosse un errore, il giorno prima stava bene e quello dopo non si era svegliato.