L’eleganza dell’anima (2018)

26 Nov 21

Questa settimana, ho letto un libricino giapponese molto carino, L’eleganza dell’anima. Le regole dell’armonia interiore ed esteriore, di Emiko Kato, una bellissima riflessione sull’eleganza, non solo come vestiti o gesti, ma come qualcosa di più profondo.

Un libro sull’eleganza, nella sua accezione più nobile, che coinvolge ogni atto e pensiero dell’individuo, è in grado di conquistare il favore delle persone assai più della bellezza, e su come si può acquisire e coltivare.

Un piccolo manuale di formazione, sviluppato seguendo 30 regole esenziali, che ci insegna come possiamo esprimere il garbo e la delicatezza della nostra anima nei nostri modi, di vestire, di conversare, di relazionarci con gli altri in ogni occasione della vita. 

Partendo dall’idea che l’eleganza è qualcosa di profondo, che é una forma di comunicazione tra anime, qualcosa che capiamo senza dover usare la mente, spiega come le cose superficiali, che si vedono dall’esterno, ci trasmettono messaggi per la relazione che hanno con la nostra parte più intima.

Ci spiega come l’eleganza si veda dal modo in cui guardiamo di fronte, dalla nostra capacità per vedere le cose belle, dal nostro sorriso, da quanto siamo rilassati,da come ci sediamo e da come muoviamo le gambe mentre camminiamo.

E anche da come parliamo, dal volume della nostra voce e anche dalla nostra capacità di ascoltare e rispettare l’interlocutore, senza dare troppo peso alle loro offese.

Un capitolo che mi è piaciuto molto è stato quello in cui ci invita a usare l’eleganzaproprio quando è più difficile, quando viene messa alla prova, quando cambiano le condizioni di vita, quando le cose non vanno come previsto, quando siamo troppo sotto pressione.

L’avete letto? Vi è piaciuto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Per assurdo, meno ti soffermi sull’obiettivo finale e più presto ci arriverai. Se tieni un occhio sempre fisso sulla destinazione, te ne rimane solamente uno per guidarti lungo il viaggio.

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.