il valore delle persone

20 Dec 21

Dicono che c’era una volta un professore di filosofia, di un liceo di periferia, molto amato dai suoi studenti per i suoi esempi e le sue storie, che notò che dopo i giorni del lockdown e di formazione a distanza, i ragazzi erano più indolenti e persi del solito.

– Ragazzi, ultimamente mi sembrate più apatici del solito. Tutto bene?
   – A cosa serve tutto questo lavoro, prof, tutti dicono che i nostri studi non varranno niente, visto che li abbiamo fatti in questo periodo così strano, che ci stanno regalando gli esami… Mica l’abbiamo scelto noi di fare la scuola in queste condizioni!

– Capisco – disse, e si fermò un attimo per riflettere – Ma non siete qui solo per il titolo, siete qui per imparare delle nozioni, per imparare a relazionarvi, ma il vostro valore dipenderà di quello che siete.
    I ragazzi lo guardavano perplessi.

– Per esempio -disse mostrando loro una banconota- Chi vorrebbe avere questi soldi?
    Alcuni alunni alzarono la mano.

– Se la stropiccio così – chiese spiegazzandola – La desiderate ancora?
    Le mani si alzano nuovamente.

– Se la butto a terra e ci salto sopra a piedi uniti -disse facendo quel che aveva detto- Anche adesso la volete ancora?
    E gli alunni tornano ad alzare la mano.

– Ragazzi, questa è una delle lezioni più importanti che potete imparare da me, poco importa cosa faccio alla banconota, tanto la volete sempre perché, qualsiasi cosa gli faccia, il suo valore non cambia, e nemmeno i modi in cui la posso usare. – disse e, dopo una pausa aggiunse- Anche se, nella vostra vita, potreste venire offesi, ripudiati dalla gente e scherniti, il vostro valore non cambierà mai.

Nemmeno se a volte crederete di non valere più nulla, il vostro valore non sarà cambiato, chi vi conosce bene saprà quanto valete. Anche quando non siamo nel pieno delle nostre facoltà, e sembra che il mondo ci crolli addosso, il nostro valore rimane lo stesso. Se non lo dimenticate mai, avrete la marcia in più di cui avrete bisogno per risalire in sella dopo qualsiasi avversità.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

la tazzina di caffè

la tazzina di caffè

Dicono che c’era una volta un gruppo di alunni, affermati nelle loro carriere, che andarono tutti insieme a trovare uno dei loro vecchi professori del liceo. Dopo un pò che erano lì la conversazione si trasformò in una serie di lamentele sullo stress del lavoro e della vita.

Pianeta Verde (1995)

Pianeta Verde (1995)

Questa settimana mia mamma mi ha fatto notare che hanno messo su Netflix uno dei film francesi degli anni 90 che io ho sempre adorato: Pianeta verde, di 1996. Uno di quei film, come La Crisi, di critica sociopolitica che ci fa vedere il nostro mondo da un’altro punto di vista.

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.