Elegia americana (2020)

Questa settimana, di nuovo su Nextflix, ho guardato uno dei film di cui tutti parlano, Elegia Americana, con Amy Adams, Glenn Close, e Gabriel Basso, basato sull’omonimo libro di memorie di JD Vance, in cui racconta da dov’è partito, da dove è partita la sua famiglia, per arrivare lì dov’è.

Racconta una storia di superazione, di quelle toste, in cui non va sempre tutto liscio. Una storia di superazione economica e sociale che parte dai nonni, emigrati dai monti Appalachi verso l’Ohio, alla ricerca di un futuro più roseo, ma che nasconde anche la lotta con la violenza domestica e la miseria.

Un film che ci insegna che ogni persona che incontriamo ha una storia nascosta, qualcosa che considera normale, anche se sa che non lo è. La storia di tutti quelli che hanno migliorato in qualcosa e si trovano impreparati in un mondo nuovo.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

l’arte di pensare chiaro (2014)

l’arte di pensare chiaro (2014)

Oggi voglio parlarvi di nuovo di un libro di Robin Sharma, Il club delle cinque del mattino, un romanzo meraviglioso che parla del tempo che molti sentiamo che non è mai abbastanza, per fare tutto quello che vogliamo e per farlo bene, di dove trovarlo, e di come sfruttarlo al meglio.

l’erba cattiva (2018)

l’erba cattiva (2018)

Anche questa settimana, e sempre per caso su Nextflix, ho visto un film francese molto simpatico, L’erba cattiva, una riflessione molto carina su come possiamo superare le difficoltà, per grosse che esse siano, con l’aiuto di qualcuno che non ha i nostri stessi problemi, anche se ha degli altri.

giocatori PRO

giocatori PRO

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato, come promesso, delle diverse parti di noi e di una tecnica per riconoscerle, per integrarle, ma soprattutto abbiamo parlato del perchè stiamo facendo questi incontri, per diventare dei giocatori livello P.R.O. di questo gioco che è la vita.