Con Te e Senza di Te (2005)

In questi giorni mi sono accorta che non vi ho mai parlato di un libro di Osho, e ho pensato di iniziare con Con Te e Senza di Te, un libro che parla di uomini e donne, di relazioni, e dell’amore, o di quello che intendiamo per amore che non sempre è lo stesso.

Con quel modo di parlare che lo contraddistingue, sempre con il cuore e di smontare tutto quello che ha costruito la mente, in questo libro Osho ci parla dell’amore come lo conosciamo, un amore che ha delle radici soprattutto nella cultura griega, molto razionale e amante soprattutto della conoscenza e dell’amore come lo intendono in India, molto più spirituale.

Inizia parlando dell’amore per se stessi, perchè, secondo lui e tanti prima di lui (come per esempio il buddha, ma anche Gesù, anche se lui non lo dice) per amare veramente qualcun’altro bisogna amare se stessi.

Poi parla delle differenze fra l’amore carenza e l’amore maturo. E spiega come la nostra società, la famiglia, la scuola, la tv… ci vogliano sempre in una fase inmatura di amore, quella che lui chiama amore “carenza” in cui cerchiamo qualcuno che ci dia l’amore che non riusciamo a creare da soli.

Invece, esiste un’altro tipo di amore, quello maturo, che vuole solo dare, condividere, perchè trabocca di amore, verso se stessi, verso gli altri e verso tutto il mondo. Ma, per poterlo conoscere dobbiamo cambiare maestri, cambiare modelli, cambiare scuola. Smettere di ascoltare alcune voci ed iniziare ad ascoltare altre.

L’amore vero, quello che propone lui, è quello che ci fa diventare imperatori e non mendicanti. L’amore vero arriva quando abbiamo coltivato il nostro orticello, il nostro cuore, e nasce da dentro per essere donato. E quando doni amore vero, ti viene ridonato dalla vita.

L’avete letto? Raccontatemi la vostra esperienza con il libro… vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Annusa spesso il formaggio così da sapere quando sta invecchiando

 

Cambio tutto (2020)

Cambio tutto (2020)

Oggi voglio tornare a parlare di una commedia italiana di quelle che amo, Cambio tutto, con Valentina Lodovini, Neri Marcorè, questa volta su amazon prime. Una donna troppo buona per dire quello che pensa, che arriva alla disperazione e cambia tutto dopo un’incontro con un terapeuta carismatico molto particolare.

la gente non cambia

la gente non cambia

Ci sono persone che pensano che la gente cambia e poi ci sono quelli che pensano che la gente non cambia, seguendo il mio adorato maestro Ái, io credo che hanno ragione entrambi. A volte la gente cambia, altre no. Ma quel che è sicuro è che nessuno può cambiare un’altro.

più facile

più facile

L’altro giorno ho portato la mia cagnolina a sterilizzare. Mia figlia voleva farle avere i cuccioli perciò non l’abbiamo fatto prima. Ma abbiamo deciso di farlo ora. È stato uns stimolo esterno che ha aperto la porta al demone della colpa.