reciprocità

Molti dicono che l’amore fa male, che l’amicizia può diventare una fregatura, che è meglio stare da soli, ma io non sono d’accordo. Credo che il vero amore faccia solo bene, che se diventa una fregatura non era amicizia e che se siamo da soli evitiamo alcuni problemi insieme a tante gioie.

Secondo me l’amore è un’altra cosa. Ed è un sentimento che si basa, tra altre cose, sulla reciprocità. Se una persona si “innamora” di un’altra che non la ricambia, non è proprio amore. Possiamo chiamarlo ammirazione, infatuazione, ossessione, ecc. Ma non amore.

L’amore è qualcosa di mutuo. Qualcosa che va coltivato. Come l’amicizia. Non possiamo essere amici di qualcuno che non ci vuole perchè sono sentimenti che si costruiscono sulla condivisione di momenti, di parole… e di sogni se siamo fortunati.

E non è una questione di magia, è molto pratico e facile da vedere. Quando amiamo qualcuno facciamo cose per lui o per lei, ci apriamo, quando ci sentiamo amati, tiriamo fuori il meglio di noi stessi.

Il fatto è che questo funziona anche per il negativo, le nemicizie,si costruiscono con la reciprocità. Una persona fa qualcosa che ci da fastidio e noi rispondiamo di conseguenza, spesso facendo qualcosa che dia fastidio all’altra persona. E così via.

La buona notizia è che possiamo smettere di coltivare le relazioni che non vogliamo vivere. Possiamo smettere di investire su amicizie e amori non corrisposti, e anche sulle relazioni che ci fanno stare male, dimenticando rancori e non reagendo senza pensare nei circoli viziosi della nostra vita.

Che ne pensate? Siete d’accordo?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

chi sposare

chi sposare

Dicono che c’era una volta, in un regno d’oriente, un ragazzo appena uscito dalla scuola, brillante e deciso, che voleva avere il maggiore successo nella vita. Era stato eccellente da studente e voleva continuare ad esserlo da adulto.

Non c’è notte che non veda il giorno (2013)

Non c’è notte che non veda il giorno (2013)

Questa settimana torniamo a parlare di un’altro libro di Giorgio Nardone: Non c’è Notte che Non Veda il Giorno, dedicato alla terapia in tempi brevi per gli attacchi di panico, e la gestione della paura, un problema molto più diffuso di quanto sembra.

Tall Girl (2019)

Tall Girl (2019)

Oggi voglio parlarvi di un film che mi ha consigliato mia figlia piccola, Tall Girl, con una fantastica Ava Michelle che deve imparare a convivere con il suo essere troppo alta per i suoi compagni di liceo, amici e nemici, famigliari…