Yuli (2018)

13 Jun 19

Questa settimana, voglio parlarvi di un film cubano, Yuli, con il grandioso Carlos Acosta, basato libro autobiografico del ballerino, No Way Home. Il film racconta la vita e la passione di questo grandissimo danzatore che è stato paragonati a Mikhail Barysnikov e Rudolf Nureyev

Il film racconta due storie contemporaneamente: la storia del Carlos Acosta adulto e insegnante di danza che con i suoi allievi sta preparando uno spettacolo sulla sua vita. Intramezzata con delle scene di ricordi di quando era bambino, ragazzo, ecc.

Il film è incentrato soprattutto sul rapporto col padre, un rapporto di amore e odio. Un padre che ha voluto dare tutto a suo figlio a discapito persino dei suoi desideri; che ha capito il suo valore e il suo talento, anche se non ha preso in considerazione le sue priorità,  .

Un padre che, con le sue limitazioni, ha amato suo figlio all di sopra di tutte le cose, dimenticando solo una, il suo desiderio di appartenenza, ad un mondo in cui è nato e cresciuto, in cui aveva una famiglia e degli amici, importanti per lui quanto il suo talento.

Quello che ho amato di più è che alla fine riesce a combinare entrambe le cose e come mostra una Cuba che è molto simile a quella che ho visto da turista invidiando quello che loro hanno e non apprezzano perchè invidiano noi.

Non ho trovato il trailer in italiano, perciò ve lo lascio in spagnolo. Godetevelo! Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Nelle mani di chi regala un fiore rimane sempre un po’ di profumo

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.