vivere al limite

Ci sono persone che dicono di vivere al limite perchè vivono al di là di quello che fanno gli altri, di quello che si aspetta da loro, di quello che sono le convenzioni. Secondo me, in realtà, tutti viviamo al limite. Quelle persone soltanto lo pongono in una posizione diversa, ma tutti viviamo al nostro limite.

Facciamo del nostro meglio, facciamo quel che possiamo, con le risorse che abbiamo e nel limite delle nostre credenze. Diverse risorse, diverse credenze, diversi limiti. Per ogni persona e per ogni aspetto i limiti sono diversi. Quello che per alcuni si trova entro il proprio limite per altri è ben oltre lo stesso. Quello che per alcuni è facile e semplice per altri è difficile e complicato.

Ma non solo, tutto quello che facciamo è relazionato con i nostri limiti. Visto da fuori, visto dall’esterno, il modo in cui qualcuno gestisce alcuni aspetti della propria vita può sembrare gratuitamente complicato, ma questo è un giudizio falsato dalle credenze e le risorse di chi osserva.

La frase “Dio non ci manda niente che non possiamo gestire”, secondo me si riferisce a questo. Al fatto che ognuno incontra le situazioni che può risolvere, per difficili che possano sembrare. E, chi non le incontra, può essere che sia perchè per lui o lei sarebbero troppo semplici o troppo complicate.

La buone notizie sono tre: prima, possiamo molto di più di quanto crediamo, se non potessimo non ci troveremo nella situazione in cui siamo; seconda, siamo più forti e capaci di quanto crediamo, spesso basta esigerci un po’ meno perchè non sempre il limite è il problema; e terza: quando vogliamo possiamo spostare qualsiasi limite. Possiamo trovare le risorse o modificare le credenze che l’hanno posizionato lì dov’è.

Vi va di provare?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Praticate la gentilezza verso voi stessi e gli altri ogni volta che vi è possibile. Desistete dal bisogno di aver ragione e di vincere e optate invece per essere gentili: ben presto conoscerete la gioia della pace interiore.

Wayne W DyerWayne W DyerInventarsi la vita

 

di regole ed eccezioni

di regole ed eccezioni

Spesso molti confondono l’ottimismo con ingenuità. Io non sono d’accordo, infatti abbiamo già parlato più volte di quanto il mio concetto di pensiero possitivo sia un esercizio di realismo ottimista o di ottimismo realistico, come preferite.

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.