Un ponte per Terabithia (2007)

14 Oct 21

Ci sono film che sarebbero da rivedere una volta, ognitanto, per non dimenticare quanto sia bello essere vivi. Uno di questi è Un ponte per Terabithia, una fantastica storia sul potere dell’immaginazione per creare mondi paralleli e per vedere meglio quello che ci circonda.

Racconta la storia di un ragazzino che vive in un piccolo paese, con due sorelle più grandi e una più piccola, snobbato e bullizzato dai compagni perchè non è come loro, che si chiude sempre di più in se stesso finchè non arriva a vivere in una casa vicina un’altra ragazzina che ha tanta immaginazione come lui e che gli insegna a sognare insieme.

Ve ne parlo perchè credo che tutti dovremo imparare a fantasticare di più, e a farlo insieme ad amici e famiglia, per migliorare il mondo.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Nella vita non ci sono errori, solo lezioni. Non esiste qualcosa che si possa chiamare esperienza negativa, ma occasioni per crescere, imparare e procedere lungo la strada del dominio di sé. Anche il dolore può essere un meraviglioso maestro

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.