2022 I sopravvissuti – Soylent Green (1973)

23 Sep 21

Questa settimana ho guardato un film distopico molto vecchio, insomma vecchio come me, del 1973, 2022: i sopravvissuti, con Charlton Heston, di cui non avevo mai sentito parlare fino a questo momento, in cui mi sembra di vederlo spesso visto che il 2022 si avvicina.

Il film è ambientato in un futuro che, grazie a Dio, è molto diverso di quello che troveremo in realtà, in cui la vita come la conoscevano negli anni settanta è disponibile solo a pochi potenti, e la maggior parte delle persone vive peggio che nel medioevo.

Il film racconta, partendo dal ritrovo di un uomo morto in casa, le ricerche di un poliziotto che arriverà a scoprire il segreto nascosto che tiene in piedi tutto il sistema, tutte quelle cose che tutti danno per scontate, che tutti credono senza pensare se sono vere, solo perchè le ha dette il governo.

P.s. Il film l’ho visto in italiano ma il trailer l’ho trovato solo in inglese…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

La sconfitta è uno stato mentale: nessuno viene mai sconfitto, a meno che non abbia accettato la sconfitta come una realtà.

 

la tazzina di caffè

la tazzina di caffè

Dicono che c’era una volta un gruppo di alunni, affermati nelle loro carriere, che andarono tutti insieme a trovare uno dei loro vecchi professori del liceo. Dopo un pò che erano lì la conversazione si trasformò in una serie di lamentele sullo stress del lavoro e della vita.

Pianeta Verde (1995)

Pianeta Verde (1995)

Questa settimana mia mamma mi ha fatto notare che hanno messo su Netflix uno dei film francesi degli anni 90 che io ho sempre adorato: Pianeta verde, di 1996. Uno di quei film, come La Crisi, di critica sociopolitica che ci fa vedere il nostro mondo da un’altro punto di vista.

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.