Trust (2010)

13 Apr 22

Questa settimana voglio parlarvi di un film del 2010 che ho visto qualche giorno fa, Trust, una brutta storia sui pericoli che nasconde internet, come finestra nella quale chiunque si può nascondere dietro un nome e una storia falsa e su cosa può succedere quando la verità viene fuori.

Racconta la storia di una ragazzina che riceve come regalo di natale un pc con cui inizia a chattare con un ragazzo della sua età, con cui si sente proprio a suo agio, e se ne innamora. Poi, quando lo incontra viene fuori che è un uomo dell’età di suo padre, un pedofilo che si approfitta di lei e poi sparisce.

Una storia con tanti personaggi complessi, la ragazzina che, pur di non ammettere di essere stata raggirata e violentata, lo difende fino all’ultimo; il padre che vorrebbe uccidere quell’uomo solo perchè si sente in colpa per non aver saputo proteggerla; l’amico che dice che “sarebbe potuto essere peggio”…

L’avete visto? Se si, ditemi cosa vi ha colpito, se no… è un po’ forte ma credo valga la pena, guardatelo e ditemi la vostra opinione, vi va?

p.s. Non ho trovato il trailer in italiano ma vi lascio quello in inglese…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vecchie convinzioni non ti portano a nuovo formaggio

 

la tazzina di caffè

la tazzina di caffè

Dicono che c’era una volta un gruppo di alunni, affermati nelle loro carriere, che andarono tutti insieme a trovare uno dei loro vecchi professori del liceo. Dopo un pò che erano lì la conversazione si trasformò in una serie di lamentele sullo stress del lavoro e della vita.

Pianeta Verde (1995)

Pianeta Verde (1995)

Questa settimana mia mamma mi ha fatto notare che hanno messo su Netflix uno dei film francesi degli anni 90 che io ho sempre adorato: Pianeta verde, di 1996. Uno di quei film, come La Crisi, di critica sociopolitica che ci fa vedere il nostro mondo da un’altro punto di vista.

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.