Trascendence (2014)

S iccome durante la quarantena molti abbiamo detto che l’unica cosa buona era avere la tecnologia, perciò oggi ho guardato Trascendence, un film con Johnny Depp e Morgan Freeman sui pericoli dello sviluppo delle tecnologie e dell’intelligenza artificiale.

Il film inizia con un futuro senza tecnologia nè elettricità, e torna indietro di cinque anni per scoprire come si è arrivati a quello stato. C’era un geniale ricercatore nel campo dell’intelligenza artificiale che stava lavorando per creare una singolarità tecnologica, una macchina che potesse combinare l’intelligenza collettiva di tutto quello che è conosciuto con l’intera gamma delle emozioni umane.

Ma quando racconta i suoi progetti spaventa molti che credono che non dovremmo giocare ad essere Dio, terroristi anti-tecnologici che finiscono per sparargli e ucciderlo. Prima di morire, sua moglie lo “carica” sul suo progetto, risolvendo così tutti i problemi che aveva la creazione da zero. Alla fine, sfruttando la sua intelligenza umana e le potenzialità legate all’essere diventato artificiale riesce a creare qualcosa di mai immaginato, che riesce a rigenerarsi e a collegare gli individui come fossero uno solo quando serve. Creando degli esseri umani più evoluti. Ma… a quelli meno evoluti questo fa tanta paura di decidere di rinunciare alla vita come la conoscono.

Veramente bello, se non l’avete visto, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Vecchie convinzioni non ti portano a nuovo formaggio

 

Prendi in mano la tua vita (2020)

Prendi in mano la tua vita (2020)

Questa settimana mi è caduto tra le mani un libro di Ettore Amato, Prendi in mano la tua vita: 11 passi per realizzare i tuoi sogni. Mi è piaciuto veramente tanto, è un bel rissunto di tante strategie e tecniche, frutto del suo lavoro, raccontato in maniera molto semplice e pieni di esercizi pratici.

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Momenti di trascurabile felicità (2019)

Questa settimana, per caso su Nextflix, ho visto un bellissimo film italiano, Momenti di trascurabile felicità, diretto da Daniele Luchetti, con Pif e Thony, basato sull’omonimo libro di Francesco Piccolo sulla vita e la morte, sulle scelte che facciamo quando pensiamo di vivere per sempre.

due domande

due domande

Ieri, al nostro incontro, ancora online, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, abbiamo parlato di potere, di quelle cose che vorremmo fare ma non facciamo, perchè crediamo di non potere o di non dovere fare.