Sliding doors (1998)

10 Jan 19

Questa settimana, voglio parlarvi di un film sulle possibili diramazioni della vita non scelte ma casuali, dovute a qualcosa così piccolo come la perdita di un metro, Sliding doors, con la fantastica Gwyneth Paltrow in due versioni completamente diverse perchè dal risultato di quell’istante, la sua vita può cambiare completamente o seguire com’era.

Appena licenziata, Helen torna a casa a cercare consolazione nel suo compagno. Mentre corre per prendere il metrò, il film ci racconta due storie e procede in parallelo: in una riesce a prenderlo e nell’altra no.

Una storia (forse quella più plausibile, la più realistica) ha una conclusione triste, l’altra non finisce veramente, rimane aperta e possiamo immaginare quello che vogliamo. Che tutto è scritto sulla pietra, che chi deve incontrarsi lo farà lo stesso, che alla fine tutto sarà perfetto o terribile…

Anche se all’inizio lei è una, man mano che le succedono delle cose cambia e diventa due persone diverse, sia come aspetto esterno che interiormente.

Quello che ho amato di più, come dicevo all’inizio, è che non tutto dipende dalle proprie scelte e dalle proprie intenzioni e azioni. Questo film mostra come, a volte, qualcosa di piccolissimo può cambiare completamente e irrimediabilmente la rotta del nostro “destino”.

Lo avete visto? Vi è piaciuto? Se no, ve lo consiglio…

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published.

Annusa spesso il formaggio così da sapere quando sta invecchiando

 

Il filo invisibile (2022)

Il filo invisibile (2022)

Questa settimana ho visto un film italiano, molto nuovo e che parla di temi nuovi, come l’omogenitorialità, le famiglie arcobaleno, le madri portatrici, insieme ai temi di sempre, gli adolescenti, i problemi dentro e fuori la famiglia, ecc. Si chiama Il filo invisibile e mi è piaciuto molto.

a come a — bis — — bis — bis

a come a — bis — — bis — bis

Un’altra parola molto importante per il Vocabolario possitivo che stiamo raccogliendo insieme nei nostri incontri facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, è astrologia, dal momento che parliamo spesso delle diverse voci che abbiamo nella testa e l’astrologia psicologica può aiutarci a capirle e integrarle.

Little Miss Sunshine (2006)

Little Miss Sunshine (2006)

Oggi ho visto di nuovo Little Miss Sunshine, uno di quei film che posso vedere una volta ogni tanto e mi fa commuovere sempre. La storia di una bambina di sette anni con un sogno, diventare reginetta di bellezza, ignorando ingenuamente che il suo aspetto non rientri nei canoni di bellezza richiesti.

Joan Lui (1985)

Joan Lui (1985)

Oggi voglio parlarvi di un film molto particolare, italiano, vecchio, e molto discusso, criticato da alcuni e ammirato da altri, e che io ho adorato: Joan Lui, Ma un giorno nel paese arrivo io di lunedì, con un Adriano Celentano megalomane e divino.