se l’avessi saputo prima

Una delle frasi che più spesso sento quando parlo con le persone di come migliorare la propria vita è “vorrei tornare indietro sapendo quello che so adesso“. C’è chi vuole semplicemente ricominciare da capo, chi non fare qualcosa che considera un grande errore, ecc.

Oltre all’ovvia brutta notizia sul fatto che è impossibile tornare indietro, se non con il pensiero, viaggiando nei ricordi, ci sono, come sempre una  notizia buona e una cattiva.

La notizia cattiva è che, senza commettere gli errori è difficile imparare, perciò, se fosse possibile tornare indietro, probabilmente cometteremo degli errori anche peggiori, essendo ad un livello di coscenza e di conoscenza superiore.

La buona notizia è che, anche senza tornare nel passato, ogni giorno possiamo cambiare il nostro futuro, decidere di sfruttare le cose che abbiamo imparato invece di farci trasportare sempre dall’inerzia delle decisioni prese in passato.

Per me è facile vederla così, lo ammetto, perchè, personalmente, dai miei più grandisbagli” o “errori” del passato ho tratto (e imparato ad apprezzare) delle grandi cose.

Mi sono spostata in Italia per amore, con quello che pensavo sarebbe stato l’uomo della mia vita e, quando la storia è finita, pensandoci bene, ci sono rimasta, ho due figlie e una seconda madre lingua. Se fosse possibile tornare indietro non cambierei una virgola.

Anche a livello lavorativo mi è successo qualcosa di simile, quando ho perso il mio contratto a tempo indeterminato, legato alla mia laurea e alla mia formazione formale, mi sono rimaste tante cose che uso per il lavoro che faccio oggi.

Il mio invito possitivo di oggi è a provare a fare finta di essere stati nel futuro e ad esseretornati indietro fino ad oggi, a chiederci cosa il nostro io del futuro potrebbe aver imparato, in questa nostra vacanza studio, e come potremmo sfruttarlo. Vi va?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Quarto accordo: Fai sempre del tuo meglio. Non dovete giudicarvi, sentirvi in colpa o punirvi se non riuscite a mantenere questi accordi. Se fate del vostro meglio, vi sentirete bene.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

nuotare

nuotare

Dicono che c’era una volta un dotto professore, uno dei luminari più importanti del mondo, che veniva spesso invitato a tenere lezioni in tante università e circoli, era stato persino candidato al premio Nobel.

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Oggi voglio parlarvi di un’altra commedia italiana vista su amazon premiun, Torno indietro e cambio tutto, con Raoul Bova, che racconta la storia di due amici che, insoddisfatti delle proprie vite, sperano di tornare indietro di vent’anni…

paure contrapposte

paure contrapposte

Ieri, nel nostro secondo incontro dopo il lockdown, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, e con il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” abbiamo continuato a parlare di protezione, sicurezza e paure.