scintille e fiamme

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.

Potremmo dire che le emozioni sono dei fuochi, che partendo da una scintilla divampano più o meno controllati.

La scintilla che le provoca non è la vera causa, c’è qualcos’altro dentro di noi, come un gas, che partendo dalla scintilla fa la fiamma. Per questo motivo situazioni simili causano emozioni diverse in diverse persone, perchè ognuno è fatto di gas diversi.

Finchè fermermo la nostra analisi alle scintille, alle cause che “sembrano” provocare le emozioni, non potremo mai approfondire abbastanza la nostra conoscenza e il nostro controllo sul fuoco.

Infatti, per fermare un fuoco bisogna agire sul gas che viene bruciato, togliendo i gas infiammabili e persino l’ossigeno, il fuoco muore e le scintille non fanno più effetto.

E, dal momento che il gas è dentro di noi, questo rende questo lavoro sia più semplice che più complesso. Più semplice perchè quello su noi stessi è l’unico lavoro possibile. Più complesso perchè si tratta di lavorare sull’inconscio che è dove si trova questo gas.

La buona notizia è che, se possiamo studiare e lavorare sui nostri gas anche tra una scintilla e l’altra, per prepararci… che ne dite? Vi piace la metafora?

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per assurdo, meno ti soffermi sull’obiettivo finale e più presto ci arriverai. Se tieni un occhio sempre fisso sulla destinazione, te ne rimane solamente uno per guidarti lungo il viaggio.

 

di regole ed eccezioni

di regole ed eccezioni

Spesso molti confondono l’ottimismo con ingenuità. Io non sono d’accordo, infatti abbiamo già parlato più volte di quanto il mio concetto di pensiero possitivo sia un esercizio di realismo ottimista o di ottimismo realistico, come preferite.

per quale Dio lavori?

per quale Dio lavori?

Nelle religioni polteiste ci sono più dei e si può scegliere a quale Dio dirigersi in ogni momento. Nelle religioni monotesite c’è la chiesa che ci racconta la storia di Dio, una storia che è unica, ma ognuno di noi, dopo la personalizza e può farsi un idea di Dio completamente personale.

un campo di lamponi

un campo di lamponi

Dicono che c’era una volta un gruppo di ragazzi che, ogni anno, cercava un luogo per fare una settimana di campeggio in una delle valli che circondavano la loro città. Un estate, per caso, trovarono un posto fantastico vicino ad un campo di lamponi.