scintille e fiamme

11 Jun 19

Parlando di emozioni, mi piace pensare che hanno una doppia causa, dal momento che sono delle reazioni che vengono da dentro ma lo fanno in risposta a situazioni che succedono sia dentro che fuori di noi.

Potremmo dire che le emozioni sono dei fuochi, che partendo da una scintilla divampano più o meno controllati.

La scintilla che le provoca non è la vera causa, c’è qualcos’altro dentro di noi, come un gas, che partendo dalla scintilla fa la fiamma. Per questo motivo situazioni simili causano emozioni diverse in diverse persone, perchè ognuno è fatto di gas diversi.

Finchè fermermo la nostra analisi alle scintille, alle cause che “sembrano” provocare le emozioni, non potremo mai approfondire abbastanza la nostra conoscenza e il nostro controllo sul fuoco.

Infatti, per fermare un fuoco bisogna agire sul gas che viene bruciato, togliendo i gas infiammabili e persino l’ossigeno, il fuoco muore e le scintille non fanno più effetto.

E, dal momento che il gas è dentro di noi, questo rende questo lavoro sia più semplice che più complesso. Più semplice perchè quello su noi stessi è l’unico lavoro possibile. Più complesso perchè si tratta di lavorare sull’inconscio che è dove si trova questo gas.

La buona notizia è che, se possiamo studiare e lavorare sui nostri gas anche tra una scintilla e l’altra, per prepararci… che ne dite? Vi piace la metafora?

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Una risposta è il tratto di strada che ti sei lasciato alle spalle. Solo una domanda può puntare oltre.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Aspettando i soccorsi

Aspettando i soccorsi

Dicono che c’era una volta una miniera in cui ci fu un crollo che lasciò isolati sei minatori che lavoravano in una galleria molto profonda estraendo minerali dalle viscere della Terra. L’uscita del tunnel era sigillata. Si guardarono l’un l’altro in silenzio, valutando la situazione.

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Fake news: sicuri che sia falso? (2018)

Quando mi chiedono perchè parlo di plandemia e rispondo che non mi convince la narrativa, è dovuto anche a che ho letto libri come questo Fake news: sicuri che sia falso? Gestire disinformazione, false notizie e conoscenza deformata, di Andrea Fontana, che mi hanno insegnato a vedere in maniera diversa le notizie.

Encanto (2021)

Encanto (2021)

Per la settimana del mio compleanno voglio parlarvi dell’ultimo film Disney che ho visto, Encanto, un film ambientato nella bellissima Colombia, che parla di una famiglia speciale e magica, in cui ogni membro riceve un dono all’età di cinque anni, tranne Mirabel, che non ha avuto quella fortuna.