riempire la vita

Ci sono persone che passano tutta la loro vita ad aspettare un momento migliore, altri a lavorare sodo per ottenere qualcosa e altre perdono tempo a lamentarsi e a indignarsi. Molti vivono per inerzia e pochi si accorgono di poter scegliere.

La maggior parte di loro vive aspettando qualcosa di grande, che valga tutta la sofferenza, i sacrifici e le attese. Credono che esistano momenti più importanti di altri. Io non credo sia proprio così.

Ho avuto dei bellissimi momenti nella mia vita, mi sono sposata in un isoletta di un centinaio di metri quadri nell’arcipelago de Los Roques in Venezuela, con un vestito fatto da me e a piedi nudi sulla spiaggia. Le foto sono bellissime ma sono solo quello, foto. La vacanza è durata quel che è durata e anche il matrimonio è finito. Alla fine sono stati dei minuti bellissimi ma sono stati solo quello, dei minuti, effimeri come tutti gli altri, che si sono persi nella somma di minuti vissuti.

Ho anche lavorato sodo e mi sono sacrificata per soldi, per un riconoscimento, per aziende che mi pagavano solo con denaro. E finito il lavoro non mi hanno lasciato nulla. Nemmeno i bei ricordi.

Da quando l’ho capito mi sto allenando per riempire tutto il mio tempo, ogni minuto, ogni istante, di amore, di accettazione e di pensieri possitivi. E i conti iniziano a tornare.

Perciò oggi invito noi tutti a non lasciarci più prendere la mano dall’inerzia e dalla routine, a non sacrificare l’oggi per un domani che potrebbe non essere in grado di ripagarci, e a scegliere di vivere una vita che valga la pena, ogni momento. Iniziando dai pensieri e poi tutto il resto.

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Primo accordo: Sii impeccabile con la parola. La parola è potente. Usatela nel modo giusto, usatela per condividere l’amore. Usate la magia bianca con tutti, cominciando da voi stessi.

Don Miguel RuizDon Miguel RuizI Quattro Accordi

 

Il talento del calabrone (2020)

Il talento del calabrone (2020)

Questa settimana, mi sono guardata Il talento del calabrone, su primevideo, con Sergio Castellitto, Lorenzo Richelmy, e Anna Foglietta. Una storia un po’ all’americana, ho letto da qualche parte, molto avvincente e con finale a sorpresa.

due piedi

due piedi

La settimana prossima, all'incontro di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, ancora una volta online, il tema sarà la dualità e come gestirla, perchè ci hanno sempre insegnato che dobbiamo fare delle scelte ma a spesso è pìu funzionale trovare...

piccole distrazioni

piccole distrazioni

Da inizio settembre mi sono messa a dieta, sono andata da Manuel Turolla, l’autore del libro Il metabolismo intelligente di cui vi avevo parlato. Tra le altre cose, ho smesso di bere cocacola, anche se era zero e di mangiare qualsiasi cosa tra i pasti.