regali di natale

Questa sera è la vigilia e domani è Natale, sono giorni speciali anche se molti dicono “solo per i bambini”. Sono giorni in cui un tempo si celebrava la speranza e la gioia che non è un picco di piacere ma un sereno ottimismo e fiducia nel futuro.

Da quando il consumismo ha preso le rendini della nostra società e delle vite di molti, il Natale è tempo di regali, da misurare in base al loro valore economico, al loro prezzo.

Regali che nascondono due messaggi, prima “questo è quello che vali tu per me” e secondo “adesso anche tu devi fare un regalo a me“. Ho anche sentito gente scusarsi per non avere speso abbastanza, perchè “devono” fare troppi regali.

Per me i regali sono un “io ti ho pensato e ho pensato che questo potrebbe piacerti“, forse l’ho fatto io stessa, forse l’ho ricicliato, se l’ho comprato avrò speso pochi soldi ma l’ho fatto col cuore. Se no, non lo faccio.

Chiaramente, da quando faccio pochi regali ne ricevo ancora meno. Ma è meglio così. Perchè quelli che ricevo sono fatti col cuore, e per me, anche solo la compagnia, l’attenzione, un messaggio di whatsapp o una mano con i miei progetti… sono dei regali bellissimi.

Il consumismo ci offre molti stimoli, molte possibilità, ma sta a noi ricordarci che è solo un’offerta, come il diavolo tentatore può solo farci vedere tutti i suoi colori, le luci, le paillettes, ma finchè esiste il libero arbitrio possiamo scegliere. Molti dicono che il mondo si sta rovinando ma in realtà convivono un mondo rovinato e uno di una bellezza sconfinata.

Possiamo scegliere quanto vogliamo vivere fuori, nel mondo del consumismo e della società, o dentro, nel mondo dell’essenza e del cuore. Si può fare e si possono incontrare delle persone che hanno fatto scelte simili. Se vi va… parliamone!

0 Comments

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quando due persone s’incontrano, e una sta a testa in giù, non è così semplice stabilire chi dei due sta nel verso giusto.

Jostein GaarderJostein GaarderC'è nessuno?

 

Il buon amore nella copia (2020)

Il buon amore nella copia (2020)

Tra i libri che ho letto per scrivere la nuova aventura di Felix, dopo Felix e il segreto delle chiavi magiche, uno di quelli che ho amato particolarmente é stato Il Buon Amore nella Coppia, quando uno più uno fa più di due, di Joan Garriga.

Altruisti si diventa (2016)

Altruisti si diventa (2016)

Ok, lo ammetto, devo sfruttare al massimo l’investimento fatto su Netflix, ma bisogna dire che, cercando bene, si trovano dei film carini e particolari. L’ultimo che ho visto è stato Altruisti si diventa con Paul Rudd e Selena Gomez.

parlare per assoluti

parlare per assoluti

In questi giorni ho visto un video molto interessante preparato dai ragazzi del mensa italia sulle dieci fallacie argomentative più comuni che troviamo nelle conversazioni, nelle discussioni, usate in maniera consapevole e inconsapevole.