questione di valori

La settimana prossima, all’incontro di facciamo pace, parleremo di valori, dei valori che sono diffusi nella nostra società e di quelli in cui crediamo noi e che vogliamo che caratterizzino la nostra vita.

Una delle frasi che più spesso si sente nella psico-sociologia da bar, da sala d’attesa o da pullman è “non ci sono più i valori di una volta“, o in una versione forse persino versione più nefasta “questi giovani di oggi non hanno più valori“. Sono cose che facilmente trovano l’accordo di tutti e ognuno racconta degli esempi di situazioni in che corroborano l’argomento.

Adesso anche su facebook e altri social network è facile trovare che si lamenta (chiaramente degli altri) di questa mancanza di valori, o, soprattutto in Italia, di come i valori in altri luoghi siano “migliori”. Di nuovo è facile essere d’accordo perchè come lettura non fa una piega, peccato che sia superficiale e che, senza che ci accorgiamo, ci condiziona su quel che vedremo e su quel che accetteremo nella nostra vita da quel momento in poi.

Se io credo che la sincerità o l’amicizia non siano più dei valori, accetterò senza problemi persone che si comportino in maniera ipocrita come se fossero inevitabili. Potrei finire per comportarmi anche io in quel modo.

Ma i miei valori li decido io. I miei valori li scelgo, mantengo, alleno, e trasmetto io,come dicevamo la settimana scorsa. Possiamo decidere di regalare quel potere a qualcun’altro ma io preferisco tenerlo per me. E voi?

Vi ho incuriosito? Spero di si, vi aspetto martedì!

0 Comments

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Per assurdo, meno ti soffermi sull’obiettivo finale e più presto ci arriverai. Se tieni un occhio sempre fisso sulla destinazione, te ne rimane solamente uno per guidarti lungo il viaggio.

 

nuotare

nuotare

Dicono che c’era una volta un dotto professore, uno dei luminari più importanti del mondo, che veniva spesso invitato a tenere lezioni in tante università e circoli, era stato persino candidato al premio Nobel.

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Torno indietro e cambio tutto (2015)

Oggi voglio parlarvi di un’altra commedia italiana vista su amazon premiun, Torno indietro e cambio tutto, con Raoul Bova, che racconta la storia di due amici che, insoddisfatti delle proprie vite, sperano di tornare indietro di vent’anni…

paure contrapposte

paure contrapposte

Ieri, nel nostro secondo incontro dopo il lockdown, di facciamo pace, laboratorio di inmunosuficienza psicologica, e con il sottotitolo “smontando fake news, falsi miti e falsi bisogni” abbiamo continuato a parlare di protezione, sicurezza e paure.